Time-lapse: VIDEO con 852 foto di Instagram

Spettacolare filmato in time-lapse che monta insieme 852 foto di soggetti simili pescate su Instagram per creare una sorta di lungo e appassionante piano-sequenza da non perdersi

da , il

    Cortometraggio con 852 foto di Instagram

    Time lapse mania contagia anche Instagram con il nuovo splendido cortometraggio intitolato Instagram Short Film, frutto dell’immensa pazienza del filmmaker e creativo Thomas Jullien, che ha speso ore e ore sul social network fotografico per scovare 852 foto da 852 utenti differenti che potessero essere combinate insieme così da montare piani sequenza credibili. Ha scelto come soggetti monumenti famosi oppure protagonisti simili (sole che tramonta, ciclisti…) e il risultato è una sorta di filmato con il panorama e i dettagli che cambiano ma i soggetti che rimangono piuttosto identici. Thomas ha commentato affermando la sua volontà di rappresentare la creativa struttura caotica di Instagram e il risultato è eccezionale. Dopo il salto, altri video in time lapse da non perdere.

    Lo spettacolare video in time-lapse di cui vi parliamo oggi è a opera del fotografo Mike Oblinski che ha catturato la formazione di una supercella vicino a Booker in Texas. Che cos’è la supercella? È una super-nuvola, un cumulonembo che si sviluppa all’interno di un mesociclone e che può generare un tornado. Qui sopra, infatti, possiamo ammirare la vera e propria nascita di un tornado, anche se alla fine – come racconta Mike – non si è formato. Però, ci mostra in altissima definizione come nasce questo “killer” della natura. Per la cronaca è stata utilizzata una Canon 5D Mark II con lenti Rokinon 14mm 2.8. Vi vogliamo far notare la prima parte con il temporale che getta giù pioggia (sulla destra) che poi viene risucchiata all’interno del movimento vorticoso. Dopo il salto, un altro time lapse.

    I time-lapse affascinano il web e ogni settimana spunta un video notevole: il secondo di cui vi parliamo oggi ha davvero del suggestivo perché è stato realizzato presso un aeroporto. Cinque ore di atterraggi, scendendo nello specifico, dalle 10 e mezza del mattino fino alle 3 del pomeriggio dello scorso Black Friday (23 Novembre 2012) riassunti in appena 25 secondi. Sembrano uno squadrone in parata, una parata impossibile per altro visto che velivoli così grandi che volano così vicini creerebbero non pochi problemi l’uno con l’altro, invece si tratta di uno spettacolare collage della lunga ripresa dalla stessa inquadratura.

    Se i time-lapse sono video catturati salvando fotogrammi a intervalli regolari con una fotocamera/videocamera fissa su un cavalletto oppure mossa in modo sensibile attraverso un sistema motorizzato (ad esempio per il cielo stellato notturno), i time-lapse collage sono una variante ancora più suggestiva. Come si ottengono? Grazie al girato che viene poi spezzettato e montato in un unico filmato. In sostanza, si crea come un unico breve video che al proprio interno contiene ore e ore di registrazione. In questo caso, 5 ore di videorecording in 25 secondi.

    Ma ecco il filmato:

    Dalle 10.30 alle 15 del 23 novembre scorso il fotografo e insegnante Cy Kuckenbaker si è piazzato al di fuori dell’Aeroporto Internazionale di San Diego e ha messo in pratica e sviluppato un’idea ispirata dalla foto in testa all’articolo, di Ho-Yeol Ryu realizzata all’Hannover Airport: “Ho ammirato la foto collage degli aerei decollati ad Hannover e ho subito pensato di fare lo stesso però con un video“. Puntando al cielo perfettamente blu è stato più semplice poi effettuare il montaggio in post produzione dato che l’azzurro profondo funzionava un po’ da “blue screen” facilitando il ritaglio e l’esportazione del soggetto a contrasto. Per la cronaca è stata utilizzata una fotocamera Canon 7D con lenti EF-S 17-55 f/2.8) montata su un cavalletto vicino a una panchina, poi si è impostato il video a 1080p Full HD a una frequenza di 30 fotogrammi al secondo, con impostazioni 50/s, f/13, ISO 100. Al termine del lavoro gli scatti erano 800 e il montaggio è stato effettuato con Adobe Premier con 40 tracce contemporaneamente al lavoro. La vera chicca: al termine del video si può osservare un piccolo aereo come a inseguire i colleghi giganti già in fuga. A proposito di clip spettacolari, ecco il ghepardo in super slow motion HD a 1200fps.