Natale 2016

Instagram Direct: “chat” di messaggi con foto e video privati

Instagram Direct: “chat” di messaggi con foto e video privati

Instagram Direct è la nuova speciale funzione che consente di inviare messaggi privati con foto o video solo agli utenti che si scelgono, una sorta di chat personale con tutte le funzionalità di base

da in Applicazioni, Instagram, Social Media
Ultimo aggiornamento:

    Instagram Direct

    Instagram Direct è finalmente realtà e porta con sé i tanto richiesti messaggi privati con foto da condividere solo con gli utenti che si desiderano. Una sorta di chat o di instant messaging che dir si voglia, che consentirà di poter scegliere con chi scambiare le immagini, ovviamente da modificare con tutti i filtri della popolare applicazione di proprietà di Facebook. La novità riguarda l’ultimo aggiornamento di Instagram (5.0.0). Instadirect è aperto anche ai video e permette di scegliere da uno a più utenti/follower per la condivisione degli scatti. Come utilizzare Instagram Direct? Una volta individuata la foto o il video e modificato si deve cliccare sul pulsante Direct invece che su Seguaci e si potranno scegliere persone con cui desideri condividerlo.

    Ecco il link per scaricare Instagram 5.0.0 con Instagram Direct per Android su Google Play per smartphone e tablet e per iOS dunque iPhone, iPad e iPod Touch da iTunes App Store.

    Instagram e i video erano convolati a nozze a seguito della conferenza stampa del 20 giugno di Facebook – proprietaria della piattaforma e dell’app – che ha aperto al caricamento di filmati fino a 15 secondi di lunghezza con tanto di filtri a disposizione. Visto che i recenti dati hanno sottolineato quanto Vine – l’app per condividere brevi video su Twitter oltre che su Facebook stesso – stia crescendo, superando lo stesso Instagram nei link sul social network da 140 caratteri.

    Instagram Video

    Da qui l’idea di aprire i filtri anche ai video permettendo il caricamento di filmati davvero particolari, di alta qualità e forte impatto visivo, della durata maggiore di quanto si pensava (ossia di 5-10 secondi). A proposito di Instagram, i filtri raccontano di noi molto più di quanto si potrebbe immaginare, ecco perché. Vi proponiamo un’interessante infografica che analizza proprio le abitudini dei 100 milioni di utenti attivi ogni mese sul social-strumento fotografico recentemente acquisito da Facebook. Ogni giorno vengono caricate 40 milioni di immagini da smartphone e tablet, con 8500 like al secondo e 1000 commenti ogni secondo. Instagram è popolato al 55% da donne (dunque, 45% di uomini) con una predominanza di persone tra i 18 e 24 anni (34%) seguiti dalla fascia 25-34 (34%), dai giovanissimi dai 12 ai 17 (20%), mentre 35-44 (8%) e 45-54 (5%) sono meno rappresentati. Ma chi sono gli utenti tipo di Instagram e quali sono i filtri più utilizzati, che dunque raccontano qualcosa dei fotografi stessi?

    Il non-filtro Normal (#nofilter) è al 43% ed è utilizzato utenti che non vogliono ricorrere ad alcun trucco per abbellire foto che altrimenti, magari, risulterebbero un po’ banali: è per i più coraggiosi e per gli aspiranti pro. Il filtro Earlybird è usato dal 10% degli iscritti e riporta ad atmosfere anni ’70, per i più nostalgici, per gli amanti del vintage e del retrò non troppo spinto e per chi rifugge dal troppo moderno.

    Gli ottimisti utilizzano il filtro X-Pro II, sono all’8% e vogliono che tutti vedano il mondo come lo osservano loro: più brillante, colorato e sorridente.

    Filtro Instagram racconta chi sei

    Chi è più sensibile alla luce e vuole creare piccoli ritratti incisivi e netti, utilizza il filtro Valencia che è in quarta posizione al 5% del totale. Il 4% sfrutta il filtro Rise che viene associato all’artista pigro ossia a chi vuole filtrare i propri scatti senza troppi pensieri e senza la volontà di saperne di più. Stessa percentuale anche per il filtro Hefe ossia per i fanatici del colore che vogliono che ogni scatto diventi un vibrante capolavoro, soprattutto i tramonti. I tipi notturni preferiscono il filtro Amaro (4%) che illumina leggermente gli scatti bui con una luce discreta e non troppo rumorosa. I lettori di classici utilizzano spesso il raffinato filtro Hudson (3%) che pensa ai nostalgici e a chi vuole un invecchiamento gradevole dei propri scatti. Chi cerca l’effetto drammatico-artistico opta per Brannan (3%) che scolora e rischiara, stessa percentuale per Nashville che sembra ideale per chi vive la vita alla leggera e alla fine trova sempre il massimo rendimento col minimo sforzo. E voi, quali filtri utilizzate su Instagram e perché? Fatecelo sapere nei commenti.

    839

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ApplicazioniInstagramSocial Media

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI