Samsung Galaxy S5 vs S4: cosa cambia, le differenze [FOTO]

Samsung Galaxy S5 vs S4: cosa cambia, le differenze [FOTO]
da in Samsung Galaxy S5, Smartphone
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 07/09/2016 07:09

    Samsung Galaxy S5 in anteprima esclusiva

    Samsung Galaxy S5 vs Samsung Galaxy S4: specchio delle mie brame qual è il migliore smartphone Android del reame dei sudcoreani? Ovviamente verrebbe da rispondere SGS5 perché è l’ultimo arrivato e perché mette in piazza caratteristiche e componenti ben superiori a quelli di SGS4. Tuttavia, così come già avvenuto in occasione del lancio del quarto Galaxy S l’anno scorso, la domanda di fondo è: “Vale davvero la pena di acquistare S5 oppure ci si può affidare a S4?“. Se prendiamo S4 possiamo benissimo piazzarlo ai vertici di buona parte dei cataloghi delle società concorrenti, dunque con il lancio del modello aggiornato potrà contare su un inevitabile calo del prezzo che lo renderà ancora più appetibile e stuzzicante. Scendiamo nel dettaglio scoprendo cosa cambia, le differenze e poi ragionando sul confronto.

    Inziamo dai numeri, dalle sigle e dai dati forse poco digeribili, ma che sono necessari per addentrarsi nella – se così si può dire – “anima” dei due modelli. Se non siete interessati al discorso “analitico” allora saltate subito in basso per scoprire i cambiamenti più significativi spiegati in modo più semplice. Inziamo dalla scheda tecnica di Samsung Galaxy S4:
    • Sistema operativo Android 4.2 Jelly Bean
    • Schermo touchscreen Super AMOLED da 5 pollici a risoluzione Full HD 1920×1080 pixel con Gorilla Glass 3
    • Processore 1.9GHz Quad-core con 2GB Ram
    • GPU PowerVR SGX 544MP3
    • Memoria 16/32/64GB espandibile via microSD
    • Fotocamera da 13 megapixel con videorecording Full HD
    • GPS, Wi-Fi, Bluetooth, NFC e connessione HSPA+/LTE
    • Videocamera frontale da 2 megapixel
    • Dimensioni 136.6 x 69.8 x 7.9mm per 130 grammi di peso
    • Batteria 2600mAh
    Ed ecco quella di Samsung Galaxy S5:
    • Sistema operativo Android 4.4 KitKat con TouchWiz UI
    • Display da 5.1 pollici Full HD 1080p
    • Fotocamera da 16 megapixel con flash LED e videorecording 4k HD
    • Fotocamera anteriore da 2.1 megapixel
    • Processore quad-core 2.5GHz Qualcomm Snapdragon 801 MSM8974AC con 2GB di Ram
    • Memoria da 16 o 32GB espandibile via microSD
    • 150 Mbps 4G LTE
    • Wi-Fi 802.11 ac, Bluetooth 4.0, GPS, NFC, IR remote
    • Batteria da 2800mAh
    • Dimensioni di 142×72.5×8.1 mm per 145 grammi

    Samsung Galaxy S5 blu

    Se prendiamo le dimensioni, Samsung Galaxy S4 misura 136.6 x 69.8 x 7.9mm mentre Galaxy S5 si assesta sui 142×72.5×8.1 mm ciò significa che per fare spazio all’inevitabile maggiore igombro dello schermo più grande (5″ vs 5.2″) si allarga e allunga leggermente, non gravando troppo sul peso. In tasca la differenza non è eccessiva, il peso aumenta di 15 grammi. La scelta di arrivare a 5.2 pollici non ci trova entusiasti: rimane un Full HD 1080p (e non un 2k HD) e non sono certo quegli 0.2″ che aumentano la qualità, ma solo l’ingombro. Il processore rimane un quad core ma accelera da 1.9GHz a 2.5GHz sempre con 2GB: piccola delusione per chi si aspettava 3GB che ormai sono lo standard dei topclass. Infine la batteria che passa da 2600 a 2800mAh con la promessa di durare 20% in più.

    Samsung Galaxy S5 video recording

    La fotocamera migliora nettamente aumentando i megapixel da 12 a 16 megapixel, ma soprattutto aprendo alla possibilità di riprendere video in 4k HD ossia in Ultra definizione. Una vera manna per i film-maker mobile, che però non potranno apprezzare appieno la qualità delle clip sul Galaxy S5 stesso dato che il display è un 1080p Full HD e non un 4k HD appunto. Le performance migliorano grazie alla possibilità di scattare foto HDR in tempo reale e di scattare foto in appena 0.3 secondi. Mica male.

    Samsung Galaxy S5 fitness

    Samsung punta molto sul discorso fitness e così integra nuovi sensori per l’allenamento e il benessere con il tanto rumoreggiato e poi confermato sensore in grado di rilevare il battito cardiaco. In combinazione con l’applicazione S-Health 3.0 consentirà di potersi gestire al meglio nella vita sportiva di tutti i giorni. Insomma, un cellulare adatto alla vita outdoor, tanto più che integra uno sportellino sul fondo per proteggere la microUSB 3.0 e una scocca waterproof e dustproof (resistente ad acqua e polvere). Una risposta netta alla serie Xperia Z di Sony.

    Samsung Galaxy S5 tasti

    E poi c’è il lettore di impronte digitali o fingerprint scanner. A cosa serve? Semplice, a leggere il disegno univoco del nostro polpastrello e a utilizzarlo come una password, sia per accedere al telefono bloccato sia per effettuare accessi/consensi per servizi che richiedono una certa sicurezza, come il pagamento via PayPal. Fico, ma la domanda rimane: a cosa serve? Oltre a ciò che vi abbiamo appena descritto serve anche a rispondere colpo su colpo (di marketing) a quanto offerto da iPhone 5S e HTC One Max. Più divertente che utile? A voi il giudizio.

    Samsung galaxy S5: preview assoluta

    Ok, tante belle parole e tanti numeri, ma quindi conviene comprare Samsung Galaxy S5 sì o no? In effetti, vista la grande qualità installata a bordo del modello del 2013 è un po’ come quando la Ferrari decise di correre la prima gara del nuovo campionato con la vettura vecchia, vincendo per altro. Già, ma la gara successiva ha dovuto correre ai ripari accelerando i tempi e puntando sulla nuova. Insomma, non sempre vale il ragionamento che la penultima – ottima – versione può fare le veci dell’ultima – migliore – versione. Generalizzare è impossibile così creiamo due possibili risposte. Se parliamo solo di esperienza d’uso e aggiunta di features allora non c’è dubbio che S5 sia al top e dunque è la vera manna per gli early-adopters. Se invece andiamo più sul pratico, no, per un uso standard (e per standard intendiamo evoluto e anche professionale, ma non smanettone) allora S4 può davvero fare la sua bella figura. Anzi, visto che è stato cannibalizzato a sua volta da Samsung Galaxy S3 (proprio per questo discorso, d’altra parte), c’è il rischio – serio – che la storia si ripeta.

    1313

    ARTICOLI CORRELATI