NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

L’email segreta di Steve Jobs: scandalo in casa Apple

L’email segreta di Steve Jobs: scandalo in casa Apple

Compare un'email segreta di Steve Jobs che svela inquietanti e pazzeschi retroscena della vita del co-fondatore di Apple

da in Apple, Steve Jobs
Ultimo aggiornamento:

    Steve Jobs Mac

    Scandalo in casa Apple: è spuntata infatti un’email scritta da Steve Jobs che getta inquietanti ombre sulla figura del celebre co-fondatore del colosso californiano. Il messaggio di posta elettronica era una bozza che l’iCEO non ha mai spedito e che è stata ritrovata in un Macbook Air che era stato utilizzato da Jobs proprio nell’ultimo periodo della propria vita. Il portatile era stato donato a un museo su Steve appena inaugurato proprio a Cupertino: la responsabile e curatore dell’esposizione permanente, ha acceso il dispositivo per sincerarsi del funzionamento quando si è imbattuta nella scomoda verità. Per onestà personale l’ha diffusa al mondo sul proprio blog (per la verità solo stralci). Non mancano frasi davvero scioccanti. Scopriamoli insieme.

    Bando alle ciance, ecco le frasi – tradotte – che sono trapelate dalla mail, la cui versione completa viene descritta come “troppo forte per essere pubblicata integralmente”:

    “Per inventare iPhone abbiamo preso spunto dai Neonode, che però avevano un design davvero orrendo e uno schermo troppo piccolo”

    “Erano anni che giravo con un Nokia 3310 ben nascosto nel taschino, un giorno mi è caduto poco prima di un keynote, credo fosse nel 2009, ma per fortuna nessuno ha visto, credo sia il cellulare più perfetto mai creato”.

    Samsung è una società che stimo e che ammiro, a casa mia ho sempre comprato TV ed elettrodomestici Samsung. In realtà abbiamo iniziato a farci guerra quando ho scoperto che avevano scelto Galaxy come brand interno. L’avevo pensato prima io per i tablet, che volevo chiamare iGalaxy. Ma meglio così, iPad è più corto da scrivere”.

    “Certo che non credo che 3.5 pollici sia la diagonale migliore per un touchscreen, ma ormai abbiamo preso questa strada e lasciarla sarebbe ammettere di aver sbagliato. Utilizzo abitualmente un prototipo di iPhone da 5″ che non uscirà mai in commercio”.

    “Ero indeciso se chiamarlo iPhone o iCell, così ho lanciato due palline al mio cane e lui ha portato indietro quella rossa”.

    “Devo ammettere che Bill Gates è anche un bell’uomo”.

    Android è il migliore sistema operativo mai creato, è inutile girarci intorno.

    Mi ha fatto davvero inc****re in questi anni perché è cresciuto in fretta e meglio di quanto sospettassi”.

    Prezzi troppo alti per i nostri prodotti, tu dici? Hai ragione, infatti avevo sbagliato a scrivere il costo originale di iPhone poi ho pensato ‘Vediamo se qualche babbeo spende quasi uno stipendio per un telefono’? E non sono più tornato indietro”.

    “Ricordo che tutti si lamentavano del mio odore e della mia scarsa igiene ai tempi dell’Atari, ma nessuno si è mai lamentato quando mollavo in ascensore alla Apple”.

    “Io e Steve Ballmer (ex CEO di Microsoft NDR) siamo ottimi amici, siamo andati spesso a camminare insieme intorno a Redmond e gli ho regalato un iPad, ci videochiamavamo almeno una volta a settimana. Con FaceTime. Lui ha comprato tutti gli iPhone sin dal primo”.

    “La carne a me piace un sacco, mi faccio certe grigliate in giardino”.

    “Ero da solo in un campo di grano, il sole scaldava la mia pelle e scrutavo l’orizzonte assaporando il silenzio quando ho improvvisamente capito che Windows XP fosse il punto di partenza per il nuovo OS per Mac”.

    590

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AppleSteve Jobs
    PIÙ POPOLARI