LG G Watch R vs Samsung Gear S: confronto, scheda tecnica e prezzo

G Watch R e Gear S di LG e Samsung sono i due smartwatch di punta, aspettando l'IFA 2014 di Berlino

da , il

    LG G Watch R e Samsung Gear S sono i due smartwatch del momento. In attesa dell’IFA 2014 di Berlino, quando verranno svelati ufficialmente anche Moto 360 di Motorola e ZenWatch di ASUS, e del 9 settembre, giorno in cui Apple potrebbe svelare iPhone 6 e iWatch a seguito, sono i due prodotti di punta. Specifiche tecniche e funzionalità sono al top e i due prodotti, come vedremo a breve, sono molto simili, soprattutto a livello hardware. Il design è la componente che più li differenzia.

    Confronto specifiche tecniche

    Le specifiche tecniche di LG G Watch R e Samsung Gear S sono estremamente simili. La principale differenza tra i due smartwatch è lo schermo: rotondo, 1,3 pollici (320 x 320), P-OLED per il prodotto di LG; rettangolare, 2 pollici (360 x 480), Super AMOLED invece per quello di Samsung. Com’è possibile notare, lo smartwatch dell’azienda sudcoreana ha una risoluzione leggermente più alta, garantita anche dalla forma dello schermo. LG ha optato per un design più simile a quello degli orologi tradizionale, una scelta che, però, l’ha limitata da questo punto di vista. Ciononostante, 320 x 320 è una risoluzione più che buona: stiamo pur sempre parlando di uno smartwatch. Le altre caratteristiche hardware del G Watch R sono le seguenti: processore Qualcomm Snapdragon 400 da 1,2 GHz, 512 MB di RAM, 4 GB di memoria interna e una batteria da 410 mAh. Ecco, invece, quelle del Gear S: processore dual-core con frequenza a 1 GHz (non specificato il produttore), 512 MB di RAM, 4 GB di memoria interna, connettività Wi-Fi e Bluetooth, batteria da 300 mAh. Entrambi gli smartwatch sono certificati IP 67 e resistono ad acqua e polvere.

    Android Wear vs Tizen

    Un’altra sostanziale differenza tra G Watch R e Gear S è il sistema operativo a bordo. Lo smartwatch LG, come già il primo G Watch, integra Android Wear, la piattaforma ufficiale di Google per gli indossabili. Samsung, invece, ha proseguito per la sua strada e ha riproposto il proprietario Tizen. “Con Android Wear come cuore, l’LG G Watch R offre informazioni rilevanti ed essenziali esattamente al posto e al momento giusto. Con la suite di applicazioni LG per salute e fitness, gli utenti possono anche monitorare il battito cardiaco con il supporto al sensore fotopletismografico (PPG). E le notifiche smart offrono agli utenti reminder importanti di chiamate e messaggi persi, incontri imminenti, eventi e previsioni meteo locali”; così LG descrive le funzionalità software del suo smartwatch. “Samsung Gear S offre accesso facile a informazioni rilevanti attraverso widget essenziali e schede di notifica combinati. Le sue potenti funzionalità includono navigazione turn-by-turn a piedi offerta da HERE, un servizio di news 24 ore dal Financial Times ‘fastFT’, lavora insieme all’avanzata tecnologia di lettura Spritz e l’abilità di leggere e rispondere alle importanti notifiche social istantaneamente con Facebook. Insieme, queste funzionalità permettono agli utenti di essere in diretta e attivi mentre sono in giro”.

    Commercializzazione e prezzo

    Sia il G Watch R che il Gear S arriveranno nelle prossime settimane. Sebbene il comunicato sia poi stato modificato, LG Germania ha svelato il prezzo ufficiale di G Watch R: 299 euro. Un prezzo più elevato rispetto alle altre proposte sul mercato. Il Moto 360, sebbene non sia ufficiale, dovrebbe costare 249 dollari (ipotizziamo 249 euro) e garantire un design molto elegante. Potremmo ipotizzare che anche il Gear S venga commercializzato a una simile cifra, ma non è da escludere che il suo prezzo si attesti tra i 199 e i 249 euro. Quel che è probabile, comunque, è un’uscita contemporanea con il prossimo phablet di Samsung, il Galaxy Note 4 che sarà presentato ufficialmente nel corso dell’IFA 2014 di Berlino.