NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Save Yourselfie: video “denuncia” contro gli autoscatti

Save Yourselfie: video “denuncia” contro gli autoscatti

Save Yourselfie è il video virale del momento, che prende bonariamente in giro i selfie condannandoli per il loro abuso

da in Social Media, Video
Ultimo aggiornamento:

    Save Yourself

    Sta facendo rapidamente il giro del web questo video intitolato Save Yourselfie che racconta in modo intelligente e pur tuttavia significativo la moda dilagante dei selfie ossia degli autoscatti virali. Sempre più persone si ritraggono in foto che poi condividono su Facebook e Twitter così come su Instagram e persino su Linkedin. Lo fanno senza pensare che magari alla platea mondiale non interessa un granché o – peggio ancora – non si rendono conto che risultano abbastanza patetici e fastidiosi. Eppure è il trend del momento. Così il video lancia la provocazione: epurate dalla vostra lista di amici/contatti i selfie-maniaci.

    Davvero ben realizzato il video Save Yourselfie cha ha immediatamente creato anche un hashtag di successo come #setiselfieticancello, che appunto invita a cancellare tutti coloro i quali sono troppo patiti di autoscatti. Già, proprio quegli amici che non hanno la minima concezione di quanto siano fastidiosi e di quanto – in realtà – si auto-isolino dato che su Facebook (ad esempio) è possibile interrompere il flusso di aggiornamenti di una persona dalla propria bacheca e l’autoscatto è una delle motivazioni più frequenti. Selfie con la duckface ossia con le labbra arricciate, selfie con bambini per risultare più dolci e coccolosi, selfie con animali (altre vittime frequenti di queste rappresentazioni artistico-grottesche) e selfie con personaggi famosi. Ce n’è per tutti i gusti e solitamente sono indice di mancanza di sicurezza in se stessi e ricerca di conferme continue. Della serie: selfie con descrizione “Oggi non ce la faccio proprio sono orribile” e commenti “Ma no sei bellissima”.

    Tornando al video, si nota subito qualcosa che non va perché sin dalla seduta stile alcolisti anonimi, i selfie-maniaci che parlano sono invisibili.

    O meglio dire, appunto, cancellati. Già perché a forza di scattare e pubblicare l’autoscatto alla ricerca di quello perfetto (o presunto tale) si viene gradualmente cancellati. Complimenti dunque a Alessio Fava e Pasquale Frezza, autori del video così tanto amato e condiviso in questo periodo, che ovviamente non condannano in toto il selfie quanto il suo abuso.

    Ecco il video diffuso

    Save yourselfie from Alessio Fava on Vimeo.

    I selfie più belli (o fastidiosi?) delle star

    428

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Social MediaVideo
    PIÙ POPOLARI