Intel Core M: caratteristiche e novità dei processori

Intel Core M: caratteristiche e novità dei processori

Intel ha approfittato dell’IFA 2014 per ufficializzare la sua nuova famiglia di processori Core M con architettura Broadwell, ma anche un nuovo processo di produzione in 14 nm

da in Computer, IFA Berlino, intel, Processori
Ultimo aggiornamento:

    intel core m

    Intel Core M: così si chiamano i nuovi processori presentati da poco in occasione del tanto atteso salone dell’IFA 2014. Questi processori, che completano la gamma di processori Core con architettura Haswell già esistenti, sono destinati principalmente agli ibridi, vale a dire ai computer che si possono convertire in tablet. Intel mette in avanti la sua fine cover termica da solamente 4.5 W che le consente di prendere posto in un telaio di meno di 10 mm di spessore. Intel prevede così che le sue CPU potranno prendere posto in apparecchi sprovvisti di ventilazione. E’ già il caso dei SoC Bay Trail, che hanno tuttavia un’architettura ereditata degli Atom e non dei Core, questi ultimi sono più perfezionati.

    Ma ecco altri vantaggi per questi form factor alquanto ridotti: le dimensioni di questi processori sono chiaramente inferiori rispetto a quello dei precedenti Haswell visto che Intel è riuscito a diminuire la larghezza e la lunghezza del 50% e l’altezza del 30%. Si va quindi da una superficie di 131 mm2 a 81 mm2, sui quali troviamo comunque 1.3 miliardi di transistori. Per dimostrare il guadagno di migliorie ottenute, Kirk Skaugen ha mostrato la CPU di MacBook Air con processore Haswell con una CPU con processore Broadwell.

    intel cpu macbook air haswell cpu broadwell

    Queste CPU dispongono di una nuova parte grafica, l’HD 5300. Quest ultimo è compatibile con DirectX 11.2, OpenGL 4.2, OpelCL 2.0 e funziona con delle frequenze in grado di raggiungere 850 MHz e deve poter garantire una definizione massima di 3.840 x 2.160 pixel. Questo HD 5300 beneficia inoltre di un aumento del 20% del numero di unità di calcolo (per essere precisi sono 24, rispetto ai 20 con Haswell) e del 50% per quanto riguarda le unità legate alle strutture.

    Il tutto dovrebbe rendere migliori sia le capacità in 3D che i trattamenti multimedia visto che QuickSync è sempre parte integrante del processore.

    Per il momento, il fondatore ha svelato tre nomi in codici: 5Y70, 5Y10a e 5Y10. Processori che non saranno disponibili a lungo visto che Intel ha diffuso un PCN (Product Change Notification) precisando che questi tre prodotti verranno tolti dal mercato a partire dal 26 settembre prossimo. Secondo il marchio, questa situazione avrà luogo perché “la domanda del mercato si è spostata verso altri modelli.” Dichiarazione per lo meno sorprendente visto che questi processori non sono ancora disponibile sul mercato. Questa quinta generazione di processori Core sarà messa in produzione di massa prima della fine dell’anno, per un arrivo sul mercato previsto per inizio 2015. Intel ha già annunciato l’arrivo di oltre 20 modelli equipaggiati con questi nuovi processori, di cui alcuni potrebbero essere pronti già a partire dal mese di ottobre prossimo.

    509

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ComputerIFA BerlinointelProcessori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI