Birra alla spina in casa con lo spillatore che sembra un Mac Pro

Birra alla spina in casa come al pub con lo speciale spillatore che sembra un Mac Pro dato che è stato realizzato dallo stesso designer del celebre super computer

da , il

    The Sub birra

    Il piacere di una bella birra fresca con la schiuma come al pub è quasi impossibile da ripetere a casa semplicemente versando la bevanda nel bicchiere dalla bottiglia o dalla lattina. Ci vorrebbe proprio una spillatrice per una bionda o una rossa alla spina quando si è assetati: l’ultima soluzione è quella promossa da Heineken in collaborazione con Krups, dal nome The Sub. È una sorta di cilindro con un dispenser interno che accoglie un sistema di ricarica che per certi versi ricorda quello delle macchine per il caffé a cialde e lo stile profuma vagamente di Apple. Anzi, diciamo proprio che sembra un Mac Pro.

    Il designer di The Sub è infatti tale Marc Newson che forse non tutti sanno abbia messo la firma proprio all’originale Mac Pro cilindrico simile a una sorta di cestino che nasconde al proprio interno una componentistica di grande potenza. La forma è decisamente la stessa, solo che l’orientamento non è più verticale quanto orizzontale, sostituendo inevitabilmente la componentistica interna così da permettere non tanto di lavorare, giocare, navigare su Internet, creare musica, montare video e fotoritoccare foto quanto mantenere sempre fresca la birra e versarla nel calice con una bella schiuma bianchissima. Per chi non se lo ricordasse, ecco il Mac Pro in questione:

    Tornando alla birra, The Sub è frutto della collaborazione tra Heineken e Krups e consente di spillare la birra fai da te in casa come al pub sfruttando un dispositivo semplice quanto funzionale. Il dispenser-erogatore è compatto dato che misura solamente 40 centimetri di lunghezza e si può aprire per accogliere le ricariche con la birra all’interno di una sorta di mini botte da 2 litri chiamata Torp, realizzate in plastica PET. Questi moduli pressurizzati dal costo paragonabile (in proporzione) a quello della normale bionda che si può acquistare al supermercato, si agganciano poi al sistema che preleva e eroga il liquido. C’è una griglia dove appoggiare i bicchieri e la maniglia da tirare per aprire il rubinetto.

    Il sistema è del tutto paragonabile a quello di una macchina per il caffé con le capsule da inserire, anzi è più semplice dato che non è necessario scaldare l’acqua e farla passare attraverso il filtro dato che è solo un mantenere fresco e un erogare. Il prezzo del dispositivo è di 249 euro. A proposito di birra, ecco il robot che ti riconosce e ti porta quella che preferisci senza dimenticare il tempio della birra realizzato con 33.000 casse riciclate.