Password di Twitter addio, arriva Digits

Effettuare l'accesso una sola volta con il numero di cellulare e poter usare tutte le applicazioni di un'ecosistema senza nome utente o password

da , il

    Password per Twitter

    Inserire la password per ogni sito a cui accedere vi annoia? Twitter ha pensato sia a voi che agli sviluppatori. Con il servizio Digits per la sicurezza, sarà sufficiente il numero di cellulare per effettuare l’accesso una sola volta e poter accedere all’intero ecosistema di applicazioni di uno sviluppatore. Twitter assicura che questo processo rapido possa aiutare ad alzare il tasso di conversione dalle app ai siti web ma la questione sicurezza rimane aperta: non sono meglio le password?

    La sicurezza del web è un argomento sempre aperto: come semplificare le operazioni di accesso senza, però, diminuire la privacy e la sicurezza degli utenti? Un argomento divenuto ancora più rilevante dopo le rivelazioni della talpa dell’NSA Edward Snowden, i cui documenti hanno avviato il cosiddetto “Datagate”, da cui si è saputo che l’agenzia di sicurezza statunitense spiasse i cellulari dei suoi cittadini così come quelli di altri paesi del mondo per ottenere dati utili alla propria sicurezza nazionale. Twitter è l’ultima azienda in ordine cronologico a rivedere le operazioni di questo tipo. Dopo i CAPTCHA no-CAPTCHA di Google, ecco Digits: via le password, basta un numero di telefono.

    Digits è un nuovo servizio annunciato dall’amministratore delegato di Twitter Dick Costolo alla Flight Developer Conference dello scorso anno e fino ad ora è stato disponibile per le app mobile di iOS e Android, ma da oggi è disponibile anche per il web. Questo servizio per gli sviluppatori offre loro la possibilità di permettere all’utente di effettuare l’accesso semplicemente usando il proprio numero di cellulare piuttosto che costringerlo a creare un nuovo account inserendo un nome utente, l’e-mail e una password. “Le password o altri passi aggiuntivi nel processo di accesso possono ridurre il vostro tasso di conversazione del sito” spiega Twitter dal proprio blog riferendosi a potenziali utenti persi dall’app al sito. “Il login di Digits per web offre ai vostri utenti un’esperienza potente ad accesso singolo che incrementa anche il tasso di conversione dei vostri accessi. Il risultato: l’utente deve effettuare l’accesso sul web una sola volta per usare tutti i vostri servizi attraverso le varie app dell’ecosistema”.

    Insomma, un numero di cellulare e via. Una modalità, però, che non può che generare la domanda: quanto è sicuro? Il numero di cellulare è certamente più facile da indovinare rispetto a una password complessa a 256-bit. Allo sviluppatore, comunque, la scelta finale per l’adozione o meno del servizio Digits per i propri servizi.