Come provare Windows 10 su Mac gratis e legalmente

Come provare Windows 10 su Mac gratis e legalmente
da in Computer, Guide HiTech
Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:25

    Windows 10

    Siete intrigati da Windows 10 ma non siete intenzionati a spendere centinaia di euro solo per un nuovo portatile? Potete provare Windows 10 su Mac gratis e legalmente. Bisognerà usare un programma di virtualizzazione, che permette, cioè, di usare una versione completa di un altro sistema operativo (in questo caso Windows 10 ma avrebbe potuto essere anche Linux) senza doverlo installare completamente, e poterci lavorare sopra. Meglio usare una macchina con un hardware di livello medio o superiore.

    Per poter provare Windows 10 su Mac esistono tre software: Parallels Desktop, VMware Fusion e Oracle VirtualBox. Per i neofiti, consigliamo uno dei primi due poiché sarà più facile configurare e installare Windows 10, ma VirtualBox ha l’enorme vantaggio di essere un software gratuito per sempre (Parallels Desktop e VMware Fusion chiederanno un pagamento dopo due settimane o un mese). L’operazione di virtualizzazione, che permette di provare un sistema operativo diverso e usarlo senza dover effettivamente installare il sistema operativo sostituendo quello in uso, è gratis e legale.

    Dal sito ufficiale Microsoft potrete scaricare la ISO di Windows 10 Technical Preview. Per farlo, dovete prima iscrivervi al programma Windows Insider, che permette di accedere in anteprima al software in via di sviluppo. Scaricatevi la versione a 64-bit, ossia quella x64. Il peso del file è di circa 3 GB.

    Questa guida si baserà su VirtualBox che, come detto, è completamente gratuito. Una volta installato il programma, cliccate sul tasto New. Nel campo Name inserire “Windows 10″ per comodità. Potete assegnare qualsiasi nome vogliate. In Type inserite Microsoft Windows. Dal menu Version selezionate Windows 8.1 (64 bit). Ora potete creare la macchina virtuale, fondamentale per virtualizzare Windows 10. Fatto ciò, dovete creare un disco rigido selezionando VDI nel campo File Type e fare sì che il disco sia “dynamically allocated”. Premete poi su Start per avviare la macchina virtuale. Si aprirà una schermata con scritto “Please select a virtual optical disk file or a physical optical disk to start your new virtual machine from”. In poche parole, dovrete scegliere la posizione della ISO di Windows 10 che avete scaricato cliccando sull’icona a forma di cartella. Selezionate la ISO, cliccate su Start e seguite la procedura di installazione.

    435

    ARTICOLI CORRELATI