Natale 2016

Come rintracciare uno smartphone iOS, Android o Windows Phone

Come rintracciare uno smartphone iOS, Android o Windows Phone
da in Android, Guide HiTech, iPhone, Mobile, Smartphone, Windows
Ultimo aggiornamento: Giovedì 23/06/2016 07:09

    Come rintracciare un telefono iOS, Android o Windows Phone

    E’ capitato a molti di perdere un cellulare per disattenzione o per colpa di qualche malintenzionato. Per fortuna, gli smartphone iOS, Android e Windows Phone offrono la possibilità di rintracciarlo tramite le impostazioni di sistema. Basta usare un’app da un altro dispositivo oppure accedere a un sito internet da PC per scoprire in pochi istanti dove si trova il nostro smartphone a prescindere dal sistema operativo che utilizza. Vi mostriamo come.

    Prima di procedere, bisogna fare una premessa: qualora il dispositivo non sia connesso a internet, non potrà essere rintracciato. I servizi che vi spiegheremo sfruttano la rete cellulare o quella Wi-Fi. Qualora il vostro smartphone sia stato spento, è impossibile rintracciarlo da PC o da app mobile.

    Per prima cosa, bisogna attivare l’opzione Trova il mio iPhone da Impostazioni -> iCloud spostando la levetta su ON. Premesso che l’iPhone in questione sia connesso alla rete, si potrà rintracciarlo usando un altro iPhone o un altro iPad con l’app Trova il mio iPhone oppure connettendosi al sito di iCloud da PC o laptop. Una volta dentro il servizio, ci sarà bisogno dell’ID Apple. Dopo aver cliccato su Trova il mio iPhone, il sistema localizzerà la posizione dello smartphone iOS e da qui si potrà comandarlo a distanza: si potrà bloccare il dispositivo, ripristinare l’iPhone cancellando tutti i dati oppure far emettere un suono al telefono.

    Passiamo ora a uno smartphone Android. Come già per iPhone, bisogna innanzitutto attivare il servizio sul dispositivo da Impostazioni -> Sicurezza. Le opzioni Localizza questa dispositivo da remoto e Consenti blocco da remoto e resetta devono essere attive. Se lo smartphone Android viene smarrito, lo si può localizzare usando un altro dispositivo Android (smartphone o tablet) e l’app Gestione Dispositivi Android oppure andare sul sito internet dal PC. Anche in questo caso, avremo varie possibilità: potremo far squillare il dispositivo ininterrottamente, bloccare il dispositivo, cancellare tutti i dati.

    Per Windows Phone la procedura è grosso modo la stessa, ma cambia la posizione delle impostazioni. La si può attivare andando in Impostazioni -> Trova il mio telefono. Da questa sezione, si può decidere se comandare il telefono a distanza tramite SMS e notifiche push oppure attivare il salvataggio periodico della posizione del dispositivo anche quando è spento. Se il servizio è stato attivato, potete accedere a Trova il mio telefono dal sito ufficiale di Windows Phone. Potrete bloccare il dispositivo con una password, cancellarne i dati oppure farlo squillare.

    494

    Natale 2016

    ARTICOLI CORRELATI