Nuovi Xiaomi in uscita per il compleanno del 31 marzo

Nuovi Xiaomi in uscita per il compleanno del 31 marzo

Xiaomi compie cinque anni dalla sua fondazione

da in Mobile, Xiaomi
Ultimo aggiornamento:

    Xiaomi Mi 4

    Nel 2010 è nata Xiaomi. Cinque anni dopo, la società festeggia con l’annuncio di nuovi dispositivi. Il 31 marzo terrà in Cina una cerimonia e si pensa di vedere uno smartwatch, il primo per Xiaomi, e un nuovo smartphone di fascia media con schermo Full HD dal nome in codice “Ferrari“. L’azienda, che include anche l’ex-Google Hugo Barra a capo della divisione Global, è cresciuta molto negli ultimi anni, fino a diventare il principale produttore di smartphone in Cina.

    Xiaomi compie cinque anni. La società cinese ha fatti grossi passi avanti in un solo lustro, passando da start-up cinese a quinto produttore di smartphone al mondo nel quarto trimestre del 2014. L’azienda è stata spesso criticata per aver ripreso molti elementi di design nell’interfaccia MIUI dei suoi smartphone e tablet da iOS e dai dispositivi di Apple. Lo stesso Mi4, attuale top di gamma, è stato malvisto perché ritenuto una blanda imitazione dell’iPhone 5s. Ciononostante, la popolarità di Xiaomi cresce ogni mese e l’amministratore delegato Lei Jun ha confermato nel corso della Global Supplier Conference che l’obiettivo per il 2015 è di vendere almeno 80 milioni di smartphone, ma si spera anche 100 milioni.

    Xiaomi

    Il 31 marzo 2015, Xiaomi festeggerà il suo compleanno con un evento, che si terrà ovviamente in Cina.

    Nel corso della cerimonia, la società ha annunciato che presenterà due nuovi dispositivi. Il primo si ipotizza essere uno smartwatch mentre il secondo potrebbe essere il “Ferrari” trapelato recentemente nei benchmark. Secondo le indiscrezioni, questo smartphone di fascia media includerebbe uno schermo da 4,9 pollici a risoluzione Full HD, un processore Qualcomm Snapdragon 615, 2 GB di RAM, 16 GB di memoria interna, fotocamera posteriore da 12 MP con HDR e flash LED singolo e frontale da 5 MP. Non siamo a conoscenza della capacità della batteria. I sensori integrati includono l’accelerometro, il giroscopio, il GPS, contapassi, Wi-Fi e Bluetooth. Android 5.0.2 con interfaccia MIUI a bordo.

    Xiaomi Mi Band

    Per quanto concerne lo smartwatch, invece, non sappiamo granché. Xiaomi ha fino ad oggi commercializzato solo il Mi Band, un accessorio dedicato al fitness per tenere traccia di calorie bruciate, passi compiuti o della distanza percorsa. Lo smartwatch sarà sicuramente basato su Android come ogni prodotto dell’azienda cinese e siamo certi che verrà distribuito a un prezzo molto competitivo.

    445

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MobileXiaomi
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI