Whatsapp, chiamate vocali: come attivarle su iPhone e Android

Come effettuare chiamate vocali ossia telefonate gratis su WhatsApp tra contatti? Ecco la procedura ufficiosa ma funzionante che si può praticare su qualsiasi smartphone/cellulare Android, iPhone, Windows Phone. Guida passo a passo

da , il

    Ebbene sì, finalmente sono in arrivo le chiamate vocali su WhatsApp: il gigante dell’instant messaging consentirà di telefonare gratuitamente tra contatti all’interno della piattaforma senza spendere un centesimo oltre all’abbonamento annuale (0.89 centesimi di euro) e dunque con il solo costo derivato dal pacchetto dati concordato col proprio operatore o con il Wi-Fi di casa/lavoro/pubblico. Funzionerà con tutti i dispositivi ossia iOS dunque iPhone, Android, Windows Phone e Blackberry. Per ora il servizio è nascosto all’interno dell’ultimo APK, ma si può attivare facilmente,, scopriamo come.

    COME ATTIVARE LE TELEFONATE

    Attivare le chiamate è molto semplice, però non si può fare in completa autonomia: è necessario che un contatto che già abbia attivato questa funzionalità effettui una chiamata sul numero del destinatario che vuole attivare. L’altra condizione è quella che si scarichi l’ultima versione disponibile del software ossia la 2.11.552 che si può trovare sul market.

    UNA FUNZIONE IN ARRIVO UFFICIALMENTE

    C’è da specificare che la funzionalità della chiamata con WhatsApp non è ancora ufficiale, ma lo sarà presto e lo dimostra il fatto che questo “potere” sia incluso nell’ultima versione dell’APK del celebre software di messaggistica istantanea. Insomma, è tenuto nascosto tra le trame del codice, pronto a essere semplicemente attivato per poter essere utilizzato. Tuttavia, c’è da specificare che si devono sbloccare i permessi di root del dispositivo, una pratica che sulla carta non ha pericoli, ma che potrebbe causare instabilità e problematiche, dunque se si vuole attivare la telefonata su WA si sia ben consci a cosa si va incontro.

    COME ATTIVARE LE CHIAMATE

    Per prima cosa serve sbloccare i dispositivi di root del dispositivo e per farlo ti rimandiamo alla nostra guida completa. Una volta fatto si deve scaricare un emulatore di terminale sul proprio dispositivo e lo puoi scaricare gratuitamente dal Play Store di Google. Infine, si deve aggiornare all’ultima versione di Whatsapp e se non si riesce si può farlo attraverso l’APK da scaricare qui. Bene, ora si è pronti al passo successivo.

    SBLOCCARE LE CHIAMATE

    Si deve aprire l’emulatore di terminale, apparirà una sorta di schermata “vecchio stile” per inserire codice. In questo caso sarà da copiaincollare il seguente codice HTML:

    su

    am start -n com.whatsapp/com.whatsapp.HomeActivity

    Si deve poi chiudere il terminale e aprire WhatsApp, le chiamate dovrebbero essere state attivate, cosa permettono di fare?

    COME EFFETTUARE LE CHIAMATE

    Molto semplice, dall’elenco dei contatti si passerà a un’altra pagina che consentirà di chiamare uno degli altri contatti a patto che anche l’altra persona abbia effettuato la procedura sopra descritta. Le scocciature sono molteplici: ogni volta che si deve telefonare si deve inserire il codice, il servizio è ancora instabile e non perfettamente funzionante e la qualità in ascolto non è ottimale. Ma per chi non vuole aspettare è l’unico modo certificato.