Natale 2016

Whatsapp, chiamate vocali: come attivarle su iPhone e Android

Whatsapp, chiamate vocali: come attivarle su iPhone e Android
da in Applicazioni, Guide HiTech, Mobile, Whatsapp
Ultimo aggiornamento: Martedì 24/05/2016 18:32

    Chiamate Whatsapp

    Ebbene sì, finalmente sono in arrivo le chiamate vocali su WhatsApp: il gigante dell’instant messaging consentirà di telefonare gratuitamente tra contatti all’interno della piattaforma senza spendere un centesimo oltre all’abbonamento annuale (0.89 centesimi di euro) e dunque con il solo costo derivato dal pacchetto dati concordato col proprio operatore o con il Wi-Fi di casa/lavoro/pubblico. Funzionerà con tutti i dispositivi ossia iOS dunque iPhone, Android, Windows Phone e Blackberry. Per ora il servizio è nascosto all’interno dell’ultimo APK, ma si può attivare facilmente,, scopriamo come.

    Attivare le chiamate è molto semplice, però non si può fare in completa autonomia: è necessario che un contatto che già abbia attivato questa funzionalità effettui una chiamata sul numero del destinatario che vuole attivare. L’altra condizione è quella che si scarichi l’ultima versione disponibile del software ossia la 2.11.552 che si può trovare sul market.

    C’è da specificare che la funzionalità della chiamata con WhatsApp non è ancora ufficiale, ma lo sarà presto e lo dimostra il fatto che questo “potere” sia incluso nell’ultima versione dell’APK del celebre software di messaggistica istantanea. Insomma, è tenuto nascosto tra le trame del codice, pronto a essere semplicemente attivato per poter essere utilizzato. Tuttavia, c’è da specificare che si devono sbloccare i permessi di root del dispositivo, una pratica che sulla carta non ha pericoli, ma che potrebbe causare instabilità e problematiche, dunque se si vuole attivare la telefonata su WA si sia ben consci a cosa si va incontro.

    Per prima cosa serve sbloccare i dispositivi di root del dispositivo e per farlo ti rimandiamo alla nostra guida completa. Una volta fatto si deve scaricare un emulatore di terminale sul proprio dispositivo e lo puoi scaricare gratuitamente dal Play Store di Google. Infine, si deve aggiornare all’ultima versione di Whatsapp e se non si riesce si può farlo attraverso l’APK da scaricare qui. Bene, ora si è pronti al passo successivo.

    Si deve aprire l’emulatore di terminale, apparirà una sorta di schermata “vecchio stile” per inserire codice. In questo caso sarà da copiaincollare il seguente codice HTML: su am start -n com.whatsapp/com.whatsapp.HomeActivity Si deve poi chiudere il terminale e aprire WhatsApp, le chiamate dovrebbero essere state attivate, cosa permettono di fare?

    Facebook si mangia Whatsapp per 19 miliardi

    Molto semplice, dall’elenco dei contatti si passerà a un’altra pagina che consentirà di chiamare uno degli altri contatti a patto che anche l’altra persona abbia effettuato la procedura sopra descritta. Le scocciature sono molteplici: ogni volta che si deve telefonare si deve inserire il codice, il servizio è ancora instabile e non perfettamente funzionante e la qualità in ascolto non è ottimale. Ma per chi non vuole aspettare è l’unico modo certificato.

    614

    Natale 2016

    ARTICOLI CORRELATI