Pesci d’Aprile più belli e divertenti di Google

I migliori pesci d'Aprile di Google: Pokemon Challenge, Gmail Shelfie e Magic Hand ecco i tre scherzi spettacolari di Mountain View per il primo aprile con la ricerca dei mostriciattoli sulle Google Maps, gli autoscatti via email e la mano robotica sostitutiva

da , il

    Arrivano i pesci d’aprile 2014 di Google con tre chicche davvero spettacolari ossia la ricerca dei Pokemon su Google Maps, gli autoscatti via Gmail con i Shelfie e la Magic Hand, una mano robotica tecnologica che sostituisce la mano naturale. Iniziamo da Pokemon Challenge, che è stato svelato in Giappone non appena è scattata la mezzanotte del primo aprile: trattasi di uno speciale gioco su Google Maps che consente di andare alla caccia di 150 mostriciattoli sparsi in tutto il mondo, utilizzando l’immancabile Pokedex e avendo come tempo limite solamente fino al 2 aprile prossimo. È disponibile anche in Italia: andiamo a scoprire come attivarlo e sfruttarlo e come apprezzare anche tutte le altre burle del motore di ricerca.

    Pokemon Challenge

    Per giocare con Pokemon Challenge non resta che andare sulle applicazioni per Android e per iOS di Apple e recarsi nel campo di ricerca, poi cliccare su Cattura. Da quel momento, le mappe cambieranno acquisendo elementi e componenti mai visti prima, con un mix di grafica 8bit davvero deliziosa. Si sarà trasportati magicamente presso il Cern di Ginevra in Svizzera, che fungerà un po’ da base da dove partire per la ricerca dei mostriciattoli sparsi in tutto il planisfero. Si dovrà così scorrere con il mouse tra pianure, montagne e fiumi/laghi/mari/oceani per scovare tutti e 150 i Pokemon. Grazie al Pokedex – il mini computer portatile della saga – si potranno leggere tutte le schede sugli animaletti, visualizzando anche foto e video.

    Gmail Shelfie

    La novità hardware di Google ha una scheda tecnica di tutto rispetto che comprende una batteria da 17 ore di autonomia, ingresso USB 2.0, connettività Bluetooth, Wi-Fi e IrDA e modifica anche il suono operativo passando dai 22dB in modalità mano normale ai 30dB in modalità zampa felina. Stiamo parlando di Google Magic Hand che è una vera e propria mano sostitutiva che consente a quella naturale di riposare. Basta azionare infatti sul controller per permettere all’arto robotico di agire sul display dello smartphone o tablet con grande precisione e in modo personalizzato all’umore dell’utente. Geniale.

    Sharable Selfie

    Gmail si arricchisce di una nuova funzionalità chiamata Shelfie ossia Sharable Selfie che consente di inviare appunto autoscatti via posta elettronica: foto che poi il destinatario potrà utilizzare come sfondo per la casella online. Come testimonial c’è nientemeno che Katy Perry ed è infatti uno spettacolo ricevere un selfie da lei e vederlo a tutto schermo, ma non si può dire lo stesso di buona parte dei nostri amici e colleghi di lavoro… a proposito di Pesci d’Aprile di Google, date un’occhiata anche a Google Moon Plus.