Barack Obama su Twitter: lo sbarco di POTUS

Barack Obama su Twitter: lo sbarco di POTUS

Barack Obama ritorna alla carica con una nuova campagna social media su Twitter con l'attivazione dell'account del presidente degli Stati Uniti d'America, con colpevole ritardo sui tempi

da in Social Media, Twitter
Ultimo aggiornamento:

    Obama Hosts Gulf Cooperation Council Summit at Camp David

    Con colpevole ritardo, Barack Obama sbarca su Twitter con il profilo ufficiale del presidente degli Stati Uniti alias @POTUS. Sono passati sei anni dall’insediamento – 18 maggio 2015 – ma finalmente l’account è stato attivato e affidato allo staff. Il primo cinguettio diceva “Ciao Twitter! Sono Barack. Davvero! Sono qui da sei anni e finalmente mi hanno dato un account“. Gli ha risposto il vicepresidente Joe Biden: “Hey @POTUS benvenuto su Twitter. Ci vediamo in giro. Ciao”. Finora twittava solo attraverso l’account più personale @BarackObama, che verosimilmente riprenderà dopo la fine del mandato.

    Barack Obama e Twitter, lo sbarco dell’e-presidente. Obama ritorna a usare in modo personale il social network di microblogging che l’aveva decisamente aiutato durante le passate elezioni. Di più: possiamo verosimilmente considerarlo come il primo vero politico a usare il web come strumento di propaganda per raggiungere in modo diretto e efficace il maggior numero di utenti.

    Nei prossimi giorni è attesa una nuova ondata di messaggi anche su Facebook – dove annovera 43 milioni di fan – per proseguire il discorso alla ricerca della conferma alla Casa Bianca. Dieci anni fa (ma forse anche meno) si sarebbe riso in faccia a un sostenitore del web come strumento di propaganda politica.

    Oggi è il must non solo per Obama e colleghi, ma persino per il candidato sindaco del paese di 500 anime in mezzo alle campagne.

    Obama (suo il primo ritratto digitale) ha sfruttato la rete in modo intelligente e tentacolare e oggi ritorna alla carica andando a riscaldare gli animi dei suoi sostenitori: una massa di 8.7 milioni di follower su Twitter e 21 milioni di fan su Facebook. In realtà c’è da specificare che non era direttamente il buon Barack a digitare sul telefonino, quanto i suoi collaboratori. Obama infatti si era auto-definito “Un imbranato”. Dopo due anni il presidente si è informato e ora cinguetterà personalmente sul proprio account (vedi fonte), ovviamente solo in determinate occasioni.

    459

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Social MediaTwitter
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI