iOS 9: le 6 novità che vorremmo vedere

iOS 9: le 6 novità che vorremmo vedere
da in Apple, Mobile
Ultimo aggiornamento: Martedì 12/05/2015 19:30

    iOS 9

    iOS è il secondo sistema operativo per diffusione e negli Stati Uniti è quasi alla pari di Android grazie all’enorme successo degli iPhone. Ciononostante, non mancano margini di miglioramento per iOS 9 sia per mettersi in pari con alcune funzionalità già presenti su Android e Windows sia per migliorare un’interfaccia rimasta troppo uguale nel corso degli anni. Ad esempio, integrare un multitasking reale per usare due app fianco a fianco oppure permettere di nascondere le app non disinstallabili.

    Molti smartphone Android già lo permettono: usare due applicazioni diverse fianco a fianco dividendo lo schermo a metà. iOS 8 ancora non lo permette, probabilmente per precisa scelta: servono schermi mediamente più grandi e più RAM per gestire contemporaneamente due app in questo modo. Lo schermo di iPhone 6 Plus sarebbe stato sufficientemente ampio per ospitare questa modalità e una caratteristica in esclusiva che avrebbe spinto molti altri utenti al passaggio.

    iOS 8 occupa circa 5GB, il che è un grosso problema per i dispositivi con 8GB di memoria ma anche per quelli da 16GB, i più economici. Considerato che i 16GB sono teorici perché qualche gigabyte viene “rubato” dai file di sistema, sarebbe un passo avanti per Apple offrire aggiornamenti meno pesanti per iOS 9.

    Una cosa che iOS 9 potrebbe fare per dare spazio alle altre applicazioni è permettere di cambiare le app predefinite, ossia quelle che partono in automatico quando riceviamo una nuova e-mail oppure apriamo un link a una pagina web. L’App Store è pieno di molte app notevole talvolta superiori a quelle di Apple. Si tratta però probabilmente di un sogno irrealizzabile: la politica di Apple è sempre stata molto chiusa e una simile apertura potrebbe non essere nei suoi piani.

    L’interfaccia della schermata Home è molto semplice. Anche troppo: icone e cartelle. Apple potrebbe prendere spunto da Windows Phone se vuole una schermata Home più viva facendo in modo che le icone mostrino alcuni dettagli se non vuole adottare “il metodo Android” usando widget completi nella sua Home.

    Ci sono applicazioni, tutte quelle Apple, che non possono essere disinstallate. Considerato che iOS, a differenza di molti Android, non ha un menu delle app, ciò significa che anche le applicazioni che non vengono usate si trovano nella Home, probabilmente nella cartella “app inutili”. Sarebbe un passo avanti se l’azienda permettesse almeno di nasconderle dalla Home così da non occupare spazio inutilmente.

    Apple Maps non è ormai più quel disastro del 2013, quando iOS abbandonò Google Maps in favore della sua app. Ciononostante, c’è ancora molto spazio per migliorare rispetto al rivale e l’aggiunta delle informazioni sui trasporti pubblici (tram, autobus, etc.) sarebbe molto gradita così da avere bisogno di una sola app per viaggiare.

    554

    ARTICOLI CORRELATI