Maggiordomi robot e specchi intelligenti per gli hotel del futuro

Gli hotel del futuro si avvarranno di nuove tecnologie come spettacolari maggiordomi robot e specchi intelligenti che informeranno in modo arricchito

da , il

    Hotel del futuro

    Gli hotel del futuro? Non serve guardare troppo lontano nel tempo per capire quale sarà la direzione: maggiordomi robot, specchi intelligenti e il sistema di illuminazione Philips Hue sono usati in alcuni hotel della Silicon Valley di Starwood. La società sta valutando anche l’idea di sale di intrattenimento in cui sfruttare occhiali come Oculus Rift per l’intrattenimento oppure comandi vocali tramite cui sfruttare Siri, Cortana o Google Now per chiedere informazioni ai maggiordomi robot. Oppure parcheggiare l’auto elettrica e ricaricarla nell’apposita stazione.

    Smartphone, tablet e gli occhiali per la realtà virtuale non sono gli unici apparecchi che possono fregiarsi dell’etichetta di dispositivi “smart”. Ne ha una dato un’idea Starwood, catena di hotel che, in alcune zone della Silicon Valley sta testando dei maggiordomi robot e specchi intelligenti nelle proprie stanze in affitto. Altri modi in cui la tecnologia cambierà la vita degli ospiti passa comunque da accessori che già conosciamo: si potrà aprire la porta della stanza con un tocco su iPhone o Apple Watch, per esempio.

    La parte più intrigante, comunque, restano i maggiordomi robot, che assistono l’ospite in varie esigenze: ad esempio, gli forniscono uno spazzolino da denti qualora se ne fosse dimenticato uno. Si tratta di un robot che può ricordare il celebre R2-D2 della saga cinematografica di Star Wars. Allo stesso modo, Starwood sta sperimentando gli specchi intelligenti che con pochi tocchi offrono informazioni utili riguardanti il meteo, le notizie oppure i risultati dello sport; tale specchio is può inoltre sincronizzare anche con il proprio smartphone in modo che l’ospite possa leggere il suo feed di Twitter, per esempio, direttamente su questo specchio, che sfrutta una tecnologia ideata da Panasonic.

    Altri dispositivi in uso presso questi centri di test di Starwood sono apparecchi noti, come termostati intelligenti di Nest, illuminazione controllata tramite smartphone tramite il sistema Philips Hue oppure innovativi modi di ricarica il telefono sfruttando l’energia solare. Secondo quanto comunicato da un rappresentante dell’azienda, è possibile che in futuro vengano installate stazioni di ricarica per le vetture elettriche oppure comandi ad attivazione vocale, magari legati a Siri, Cortana e Google Now. Non manca anche una visione in cui speciali postazioni inclusono occhiali per la realtà virtuale come Oculus Rift per l’intrattenimento, sia videogiochi che film.