Mini Quadrocopter Hubsan: test del mini drone con camera HD

Mini Quadrocopter Hubsan X4: test del mini drone con camera HD che consente di effettuare riprese spettacolari e divertenti a fronte di una spesa d'acquisto davvero minima

da , il

    Mini Quadrocopter Hubsan

    È stato davvero divertente provare Mini Quadrocopter Hubsan (X4, modello H107C) ossia il piccolo drone che può realizzare filmati in HD grazie al sensore integrato e che può compiere evoluzioni notevoli grazie a un sistema di radiocontrollo evoluto, che si appoggia anche al sensibile giroscopio integrato per la stabilizzazione. Sembra un giocattolino, in realtà è un piccolo velivolo che può essere pilotato con precisione e che può restituire filmati niente male. Grazie a Troppotogo.it abbiamo provato questo gadget, ecco le nostre impressioni.

    CHE COS’È

    Mini Quadrocopter Hubsan fotocamera

    Che cos’è questo quadricotterino? Sembra uscito da un sacchetto di patatine, ma non si deve assolutamente sottovalutare perché ha un lato hardware per le riprese e un’ingegneria per il volo da primo della classe, compatibilmente al prezzo di vendita. Questo piccolo drone integra infatti un giroscopio che consente di ottenere una stabilizzazione notevole, ha una fotocamera HD per riprese e microfono per registrare l’audio. Si controlla con un radiocomando semplice da imparare e comprendere e con controlli evoluti e può essere controllato anche da 100 metri di distanza. Ah, e integra anche LED per l’illuminazione così da poter volare anche di notte.

    CONFEZIONE E SCHEDA TECNICA

    Mini Quadrocopter Hubsan ingressi

    In confezione troviamo il Mini Quadrocopter Hubsan con fotocamera HD, il telecomando, l’accumulatore, il cavo di ricarica USB e la protezione rotore oltre che le istruzioni. Infine, ci sono delle eliche di riserva e vi serviranno molto soprattutto quando farete pratica perché sarà piuttosto facile far sfracellare il povero drone contro muri o alberi. La scheda tecnica prevede luci LED, sistema di volo a 6 assi con giroscopio regolabile, fotocamera a risoluzione 720p con microfono, comunicazione 2.4 GHz a 4 canali, batteria ai polimeri di litio 3.7V 380 mAh, dimensioni di 8 x 8 x 3cm circa per il gadget e 18 x 14 x 4cm per il telecomando.

    COME USARLO

    Telecomando

    Non appena tirato fuori dalla scatola, si deve collegare l’adattatore USB a uno dei due cavetti che spuntano dalla coda del drone e inserire l’altra estremità alla porta universale del PC o, meglio ancora, di un adattatore per presa di corrente. In circa 30 minuti il dispositivo è ricaricato (si spegnerà una luce rossa di notifica). L’autonomia sarà breve, circa 7 minuti, è bene ricordarlo quando si utilizza. Il telecomando necessità di 4 batterie AAA non incluse in confezione. Ovviamente è proprio il controller il fulcro, dunque si dovrà imparare a manovrare le manopole che comandano gli spostamenti tridimensionali con grande pazienza e perizia. Vi consigliamo di fare pratica assolutamente all’aperto, in uno spazio il più ampio possibile e senza ostacoli. Si potrà così imparare a decollare e a stabilizzare il volo, compiere virate, evoluzioni e quant’altro. C’è una modalità di protezione Power-On che assicura che il motore non si avvii a meno che non riconosca un segnale di controllo adeguato. In generale la manovralità è semplice, si riesce a prenderci la mano dopo poche ricariche del dispositivo (ovviamente poi è soggettiva la cosa, c’è chi potrebbe subito diventare un pilota provetto). Un consiglio: montare il protettore del rotore che si trova attaccato sul retro della confezione perché protegge non solo le eliche, ma anche dita, persone e animali che potrebbero ferirsi se colpite dal drone.

    VIDEO DIMOSTRATIVO

    Devo ammettere le mie non eccellenti abilità da pilota di quadricotteri, tuttavia sto migliorando un po’ per volta e presto aggiungerò un video mio che sia decente, perché tutti quelli che ho catturato non rendono giustizia alle performance di Mini Quadrocopter Hubsan, per questo motivo iniziamo proponendovi un filmato realizzato con il drone e trovato su YouTube da un utente molto più esperto che permette di scoprire fino a dove si può spingere questo gadget.

    CONCLUSIONI

    Concludendo, il quadricottero è divertentissimo da usare e permette di sbizzarrirsi con riprese davvero molto interessanti perché grazie alla stabilizzazione del sistema i video saranno piuttosto fluidi. La qualità è HD, non Full HD, ma non si deve mai dimenticare che parliamo di un gadget da meno di 100 euro (89.95€ per la precisione, su TroppoTogo che ringraziamo ancora per la disponibilità) e dunque il rapporto qualità/prezzo è senza dubbio positivo. Unica nota dolente è l’autonomia della batteria che è davvero molto, ma molto breve. Però è una problematica condivisa con tutti i droni che consumano molta energia a fronte di un pacco batteria che deve risultare leggero per favorire il volo. Insomma, un gadget per l’estate da prendere sicuramente in considerazione.