Oppo Neo 5 e 5S: schede degli smartphone entry-level

Un mese fa Oppo aveva presentato Neo 5S, variante internazionale di A31

da , il

    oppo neo 5 neo 5s

    Attualità estremamente carica in questo periodo per Oppo. Il costruttore di smartphone cinese non smette un secondo di sfornare novità. Dall’inizio dell’anno ne possiamo contare oltre una mezza dozzina. Poco fa, Oppo aveva presentato A31, uno smartphone entry-level piuttosto elegante e destinato al mercato cinese. Un mese dopo, il brand ha svelato Neo 5S, che sembrava essere la variante internazionale. I componenti erano identici, così come il telaio abbastanza moderno. Ecco quindi oggi Neo 5 2015: sempre lo stesso smartphone, ma questa volta con un processore totalmente diverso. Purtroppo non riprende lo spirito di tutti i suoi predecessori.

    L’obsoleto Neo 5 era un cellulare basato su processore Snapdragon 400, mentre Neo 5S è un modello che si basa su Snapdragon 410. Il nuovo Neo 5 dispone invece di un componente firmato dal fondatore taiwanese MediaTek. Il modello, di preciso, è MT6582, un quad-core Cortex-A7 che gira a 1.3GHz. Avete letto bene: Cortex-A7. Questo deve rammentarvi qualche ricordo, visto che MT6582 è stato ampiamente utilizzato dai costruttori low-cost l’anno scorso. Ci ricordiamo tra l’altro della sua GPU Mali-400MP2 non proprio sorprendente. Il modem integrato è compatibile solo ed esclusivamente con il 3G, rispetto a Neo 5S compatibile anche con il 4G.

    Per il resto, lo smartphone è tale e quale: display 4.5 pollici WVGA (854×480), 1GB di RAM, 8GB di stoccaggio interno (estendibile con microSD), batteria da 2.000 mAh, fotocamera posteriore da 8 megapixel con zoom ottico f/2.2 (compatibile con video 720p), fotocamera anteriore da 2 megapixel, dual SIM, Wi-Fi, Bluetooth 4.0 e GPS. Alcune specifiche tecniche ci ricordano quanto MT6582 fosse limitato (anche se era molto economico).

    L’insieme è animato da Color OS 2.0.1 (su base Android 4.4.2 KitKat) e ben disposto in un telaio da 8 mm di spessore per un peso globale di 135 grammi. Sarà destinato tra l’altro ad alimentare alcuni mercati emergenti (Vietnam, India, Indonesia, Bangladesh,…), anche se la sua disponibilità dovrebbe ampliarsi. Il suo prezzo non è stato ancora annunciato, ma dovrebbe essere abbastanza attraente soprattutto se Oppo intende puntare sulle vendite, visto che – rispetto all’offerta entry-level di Xiaomi ad esempio – questo nuovo Neo 5 dovrebbe ricevere un’accoglienza piuttosto fredda. Al momento in cui scriviamo, il device non è ancora apparso sul sito ufficiale del marchio cinese.

    Oppo N3 vs Oppo N1: confronto tra generazioni [FOTO]