Natale 2016

Spotify vs Apple Music vs Pandora vs Xbox Music, Rdio: qual è il migliore?

Spotify vs Apple Music vs Pandora vs Xbox Music, Rdio: qual è il migliore?
da in Apple, Musica, Social Media, Spotify
Ultimo aggiornamento: Giovedì 28/04/2016 18:26

    Spotify vs Apple Music vs Pandora

    La scelta è ormai ampia: Spotify, Google Play Music, Xbox Music, Rdio, Deezer, Pandora. A questa elenco già di per sé sufficientemente vasto si aggiungerà a fine giugno Apple Music, servizio che su desktop sarà integrato con iTunes sia su PC Windows che su Mac OS X. Ognuno di essi offre un abbonamento a pagamento, per cui bisogna rispondere a una domanda: qual è il migliore? Ognuno ha un catalogo più o meno vasto e fa leva su una caratteristica diversa.

    Apple è l’ultimo volto che si è unito alla battaglia dello streaming musicale. Poiché Apple Music sarà integrato in iTunes su PC e Mac, l’azienda di Cupertino cercherà di fare leva sui 100 milioni di utenti che hanno installato il software. Il servizio promette 35 milioni di tracce e l’abbonamento mensile costerà 9,99 dollari dopo 3 mesi gratuiti di ascolto. Sarà anche predisposto un abbonamento “familiare” per sei membri al costo di 14,99 dollari mensili. Tra le altre caratteristiche, citiamo Beats 1, una radio attiva 24 ore al giorno con contenuti dedicati, gestita da DJ noti: Zane Lowe a Los Angeles, Ebro Darden a New York e Julie Adenuga a Londra.

    Spotify è sicuramente il nome più popolare in Italia. La sua base installata è già di 70 milioni di utenti, di cui 20 milioni abbonati al servizio Premium, che offre l’ascolto illimitato senza pubblicità sia su desktop che su smartphone e tablet. Il prezzo è di 5 euro al mese in Europa. Spotify integra 30 milioni di tracce e negli Stati Uniti rappresenta l’86 per cento del mercato dello streaming musicale.

    Google Play Music si integra perfettamente con la vostra libreria iTunes e fa leva sui download illimitati su smartphone e tablet. Costa 9,99 dollari con la possibilità gratuita di incrociare la musica che già avete con il suo corrispettivo cloud. Le tracce presenti sono circa 30 milioni, tra i cataloghi più vasti di questa lista.

    Tra quelli in questa lista, Pandora è il servizio di streaming musicale dal catalogo inferiore: solo 2 milioni di brani. Il progetto è in crescita e mira a unire le conoscenze umane con gli algoritmi all’inseguimento delle “playlist perfette”. Costa 4,99 euro al mese e gli utenti attivi sono oltre 79 milioni, di cui però solo 5 milioni paganti.

    Rdio è più simile a Pandora che a Spotify. Anch’esso include un catalogo più limitato, ma per Rdio parliamo di 20 milioni di canzoni e di 10 milioni di utenti. Anche Radio mira a playlist più curate e gli abbonamenti spaziano da 3,99 dollari per Rdio Select fino a 9,99 dollari per Radio Unlimited.

    Deezer non ha gli stessi utenti di Spotify, ma ha lo stesso prezzo: 5 euro al mese a fronte di 16 milioni di utenti di cui 6 milioni paganti l’abbonamento mensile per avere qualcosa di più. Le tracce sono di più in compenso: 35 milioni. Deezer è considerato tra i migliori grazie all’integrazione dei testi delle canzoni, playlist mediamente più curate e un vasto catalogo pareggiato solo da iTunes e Xbox Music.

    Xbox Music è disponibile su qualsiasi piattaforma, sia desktop che mobile, e include 38 milioni di brani (il più vasto). Costa 9,99 dollari al mese e include, da buon riproduttore di musica in streaming, sia l’ascolto online che offline. Non ci sono dati ufficiali riguardo la base di utenti né quanti risultano paganti.

    640

    Natale 2016

    ARTICOLI CORRELATI