Xbox ONE e la retrocompatibilità con Xbox 360: i giochi e quel che c’è da sapere

Xbox ONE e la retrocompatibilità con Xbox 360: i giochi e quel che c’è da sapere
da in Microsoft, Videogiochi, Xbox One
Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:25

    xbox360_xboxone

    Una delle maggiori critiche mosse all’ Xbox ONE è stata quella di non essere retrocompatibile con i giochi della console della generazione precedente, ma durante l’E3 2015, Microsoft ha annunciato che, grazie ad una patch che sarà scaricata in automatico dalla console, l’Xbox One potrà godere della retrocompatibilità con i giochi dell’ Xbox 360. La notizia ha ovviamente fatto apparire sul volto degli affezionati Microsoft un sorriso a 32 denti, perché, diciamoci la verità, sviluppare una console next-gen che non fosse in grado di riprodurre un videogioco old-gen (per scelte di mercato oppure per mancanza di un software dedicato) era un’idea alquanto controproducente che ha indispettito non solo gli acquirenti di Xbox One (perché non avrebbero potuto giocare ai loro giochi preferiti della precedente generazione), ma anche gli utenti che avrebbero voluto fare il salto di qualità dalla old alla next gen (perché acquistare una console nuova se non potrò giocare ai miei giochi preferiti sui quali ho passato ore ed ore?).

    Secondo la nostra opinione, dato che il panorama dei giochi next-gen non è così fornito come quello old-gen, Microsoft ha davvero messo a punto un colpo da maestro che assicurerà molte più vendite della console, per non parlare dell’acquisto di alcune vecchie glorie disponibili solo per Xbox 360. Altri dettagli sono stati annunciati sul forum ufficiale di Xbox dal Program Manager Emily Hanson e ve li riportiamo di seguito.

    Xbox ONE sarà in grado di emulare tutti i formati di gioco della generazione precedente, che siano essi digitali o in copia fisica. Per quanto riguarda la copia digitale, basterà averla acquistata dallo store Microsft e averla scaricata sulla console, mentre per la copia fisica, basterà inserire il disco nella console ed il gioco è fatto. Avatar, salvataggi ed achievements, se salvati in Cloud, saranno automaticamente trasferiti su Xbox ONE tramite Xbox Live. I giocatori che vogliono sfruttare questa funzione non dovranno, ovviamente, possedere per forza l’Xbox 360, ma basterà che abbiano una copia del gioco.

    Poiché il progetto sta prendendo piede in questi giorni, per il momento circa 20 giochi usciti su Xbox 360 potranno essere giocati su Xbox One, ma, man mano che il tempo passerà, sempre più videogiochi potranno supportare questa funzionalità e, in base a sondaggi che saranno portati avanti da Microsoft tra i propri utenti, i giocatori potranno decidere quali giochi dovranno essere portati dalla old alla next gen. Microsoft sta davvero dando un enorme potere ai propri fan e, dato che il prestigio di una console si basa su quante persone la possiedono e la utilizzano, era una cosa da aspettarsi.

    XboxBackCompat

    Per ora, questi sono i giochi che potranno essere giocati, ma il numero è destinato a crescere in maniera considerevole grazie anche al feedback degli utenti. - A Kingdom for Keflings - A World of Keflings - Alien Hominid HD - Banjo-Kazooie - Banjo-Tooie - BattleBlock Theater - Defense Grid - Geometry Wars Evolved - Hexic HD - Jetpac Refuelled - Kameo - Mass Effect - N+ - Perfect Dark - Perfect Dark Zero - Super Meat Boy - Toy Soldiers - Toy Soldiers: Cold War - Viva Piñata - Viva Piñata: Trouble in Paradise - Zuma

    Chi possiede un’Xbox 360 potrà giocare con chi possiede un’ Xbox ONE ai giochi che saranno inclusi nel programma di retrocompatibilità. Ovviamente, entrambi i giocatori dovranno possedere una copia fisica o una copia digitale del titolo in questione. Sessioni di gioco in cui un giocatore possiede il titolo e l’altro non lo possiede non saranno possibili.

    tim ryan

    Jim Ryan, di Playstation EU, dopo l’annuncio dell’introduzione della retrocompatibilità su Xbox ONE ha rilasciato questa dichiarazione: “L’annuncio è stato molto complicato e non sono sicuro di averlo già compreso a pieno. Sospetto che ci possano essere alcune sorprese non ancora annunciate, ma vedremo. In ogni caso l’approccio intrapreso da Microsoft è assolutamente legittimo soprattutto se si cerca di spingere i possessori di Xbox 360 a passare su Xbox One.Noi d’altro canto abbiamo preso una strada diversa, stiamo scommettendo su servizi come SharePlay, Play as you Download e la modalità Sospendi/Riprendi. Stiamo supportando una console socialmente connessa e che guarda al futuro. Ogni creatore di una piattaforma deve fare le proprie scelte e noi ne abbiamo fatte altre. Il loro approccio è legittimo e credo che anche il nostro lo sia. In un certo senso è una cosa positiva che ci siano delle differenze tra le due piattaforme e le persone potranno decidere proprio in base a queste differenze.Abbiamo esperienza per quanto riguarda la retrocompatibilità e sono consapevole del fatto che sia una feature molto richiesta ma, allo stesso tempo, non è molto usata.” Parole che fanno riflettere e che provano come la Sony non abbia intenzione di lavorare sulla retrocompatibilità di Ps4. Vedremo in futuro cosa accadrà.

    Era decisamente ora che Microsoft decidesse di introdurre questa feature alla propria console, non solo per i giocatori che volevano giocare i giochi old-gen su Xbox ONE, ma anche per incitare i possessori di Xbox 360 a passare alla generazione successiva di console senza perdere ciò che avevano ottenuto dopo tante ore di duro gaming. Ricordiamo che il progetto è ha già preso piede e nel corso dell’estate la funzione dovrebbe arrivare su tutte le console next-gen di casa Microsoft. Che sia questa la svolta che Xbox ONE aspettava da tanto tempo? Voi cosa ne pensate? Possedete un’ Xbox ONE? Volevate la retrocompatibilità o la cosa non vi tange minimanete? Fatecelo sapere nella sezione commenti e ricordate di tenere d’occhio le nostre pagine per essere sempre aggiornati sul mondo dei videogiochi su qualsiasi piattaforma.

    1134

    ARTICOLI CORRELATI