Sony Xperia Z3+ vs Huawei P8: paragone e confronto

Sony Xperia Z3+ vs Huawei P8: paragone e confronto
da in Huawei, Mobile, Smartphone, Sony
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 01/07/2015 22:21

    Xperia Z3+ vs P8

    Huawei P8 è uno dei top di gamma Android più economici. Nonostante adotti 3GB di RAM, uno schermo Full HD e la versione Lollipop, è disponibile a un prezzo mediamente più basso rispetto a nomi come Sony Xperia Z3+, disponibile anche in Italia. Quest’ultimo, nello specifico, subisce le fallacie del processore integrato, quel Snapdragon 810 che fa fatica a gestisce il calore e anche dopo poche fotografie si scalda facilmente. Ciò quanto ha influenzato l’esperienza utente? Scopriamo tutto in questo confronto tra questi due top di gamma.

    In questo senso, tra i due smartphone c’è una differenza minima: entrambi adottano un pannello LCD da 5,2 pollici, protetto da vetro resistente ai graffi e a risoluzione Full HD, ossia una densità di pixel pari a 424 ppi, sufficiente per ottimi video e navigazione browser. Le dimensioni sono in minima parte a favore del P8: 144,9 x 72,1 x 6,4 mm e 144 g di peso contro 146 x 72 x 6,9 mm e 144 g di peso del Xperia Z3+. Le differenze estetiche, quindi, sono principalmente legate alle scelte di design dei due produttori.

    Se n’è parlato molto. Lo Snapdragon 810 è stato un mezzo fallimento per Qualcomm e il Sony Xperia Z3+ ne è un esempio: lo smartphone scalda dopo poche foto scattate e sotto la rete 4G LTE. L’azienda giapponese sta lavorando a un aggiornamento software estivo che dovrebbe migliorare la situazione e nel frattempo consiglia di spegnere più volte il dispositivo durante il giorno. Huawei si è invece affidata a un suo prodotto: il Kirin 935 realizzato dalla sussidiaria HiSilicon, un octa-core da 2 GHz.

    Entrambi i top di gamma sfruttano 3 GB di RAM DDR3. Cambia la memoria interna: 32GB per Xperia Z3+ e 16 o 64GB per P8 a seconda del modello. L’espansione tramite schede microSD è possibile fino a 128GB sia su Xperia Z3+ che con P8. Per quest’ultimo, lo slot può anche essere usato come vano per una seconda SIM.

    La fotocamera del Sony Xperia Z3+ è sicuramente una certezza, sebbene gli algoritmi spesso “attacchino” eccessivamente l’immagine originale. Il sensore usato è grande 1/2,3 pollici e ha una risoluzione di 20,7 megapixel. Affiancato da un flash LED, permette di registrare video fino a 2160p e include la modalità HDR. Niente stabilizzatore ottico. Huawei P8 usa invece un sensore da 13 megapixel con doppio flash LED a due tonalità, stabilizzatore ottico e registrazione video Full HD. 5,1 megapixel e 8 megapixel è invece la risoluzione delle rispettive fotocamera frontali.

    La batteria del Xperia Z3+ risente un po’ del “caloroso” processore. In generale, parliamo di un dispositivo che riesce ad arrivare a cena se si alterna la rete Wi-Fi a quella cellulare; in caso contrario, si potrebbe non arrivare a cena. Huawei P8 è in una situazione più favorevole, ma con un’unità da 2.680 mAh non è tra i migliori. L’autonomia è comunque sufficiente a coprire una singola giornata piena.

    Sia Xperia Z3+ che P8 si adagiano sulla superficie di Android Lollipop. Il primo usa alcune app proprietarie di Sony, come PlayStation Mobile e alcuni servizi proprietari dedicati alla musica e ai video, ma le modifiche sono leggere. P8 abbandona invece il menu delle app con la sua Emotion UI 3.0, che unisce alcune caratteristiche di iOS a quelle di Android.

    Il prezzo è sicuramente a favore del P8: 499 nella versione da 16GB. Xperia Z3+ parte invece da 699 euro in Italia.

    651

    ARTICOLI CORRELATI