Come utilizzare uno smartphone come console

Come utilizzare uno smartphone come console
da in Guide HiTech, Mobile, Smartphone, Videogiochi
Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:25

    smartphone console

    Potreste pensare che giocare su uno smartphone voglia dire solamente raccogliere gioielli o cimentarsi in cecchini, ma in realtà sono in grado di sfidare le console. Mentre Xbox One e PlayStation 4 siano di un altro pianeta, i cellulari che facciamo riposare sui nostri divani sono molto più efficienti per giocare a videogame brillanti rispetto ad altri dispositivi e ora vi spieghiamo come utilizzare uno smartphone come console.

    In un certo senso sì. Secondo un portavoce di Qualcomm, i processori Snapdragon sono già in grado di offrire prestazioni sufficienti a livello di resa grafica, audio e video per raggiungere la qualità di giochi per console. Un’alternativa per sperimentare i vostri videogiochi da smartphone preferiti, uno joystick e una TV sono delle valide opzioni che non vi manderanno falliti. L’aspetto chiave è quello di rendere lo smartphone una piattaforma che garantisce lo stesso livello qualitativo per un nuovo gioco che ha anche una console o un PC.

    Se vi piace proprio giocare sul vostro smartphone, dovrete farvi un cellulare all’altezza. Mentre tutti gli smartphone possono permettervi di giocare, solamente pochi lo faranno molto meglio di altri. Uno smartphone potente è importante per giocare a videogame alquanto potenti. Gli iPhone 6, iPhone 6 Plus, LG G4, Sony Xperia Z3+, HTC One M9 e Samsung Galaxy S6 sono tra le migliori opzioni.

    Ci sono molti controller disponibili e compatibili con molti smartphone. Tra questi troviamo Moga Pro, l’ideale per il vostro smartphone. Altri possono essere Nyko Pad Pro o Dualshock 4 (quest’ultimo è disponibile solo per Sony Xperia Z3). Non sono molto costosi. Un controller può costare sui 20 euro e vi servirà anche un cavo per connettere il vostro smartphone alla TV (più o meno 10 euro).

    Una volta che avete controller e cavi, dovete configurarli con il vostro cellulare. Il processo dipenderà dagli strumenti che utilizzate. Ad esempio, se utilizzate un adattatore MHL, sarà molto semplice: vi basterà collegarlo all’interno della porta micro USB del vostro telefono e l’altro all’interno del cavo HDMI. Come detto prima, ogni adattatore si adatta (scusate il gioco di parole) a modo suo.

    Per una vera esperienza da console, non vorrete utilizzare i comandi sul display. Anche in questo caso il processore varia a seconda di ciò che utilizzate. Ad esempio, i controller Moga utilizzano l’app Moga Pivot di Android che abbinerà automaticamente il vostro controller allo smartphone. Buon divertimento! Le 7 sviluppatrici di videogiochi più famose

    510

    ARTICOLI CORRELATI