Honor 6 Plus: la nostra recensione e test

Honor 6 Plus: la nostra recensione e test
da in Honor, Huawei, Mobile, Recensioni, Smartphone
Ultimo aggiornamento: Giovedì 23/06/2016 07:09

    Honor 6 Plus recensione

    Abbiamo testato con piacere Honor 6 Plus, lo smartphone che attira immediatamente l’attenzione grazie al suo doppio sensore fotografico che regala un’ampia libertà creativa con effetti originali e esclusivi. Nelle prossime pagine andremo a raccontare il design e l’estetica, la scheda tecnica con tutte le caratteristiche, le funzionalità software e andremo ovviamente a terminare con i pro e contro che sono poi la parte più importante della recensione.

    Honor 6 Plus estetica

    Molto gradevole l’aspetto esteriore di Honor 6 Plus con il suo ampio schermo da 5.5 pollici Full HD con cornice piuttosto ridotta e scocca metallica che conferisce una piacevole sensazione al tatto (con un grip soddisfacente) e alla vista grazie al doppio vetro protettivo su fronte e retro. L’uso con una mano è ovviamente più facile se si è uomini e/o si è donne con mani morandesche, ma è un difetto comune a tutti i phablet, tuttavia 6 Plus cerca di ridurre l’ingombro ai minimi termini. Se il lato sinistro è praticamente vuoto, quello destro accoglie l’ingresso micro SIM e per nano SIM / microSD slot (si deve scegliere o una o l’altra), pulsante on/off/standby e bialnciere volume. Lato inferiore con ingresso microUSB e microfono principale; lato superiore con secondo microfono, jack audio 3.5 mm e sensore infrarosso. In confezione: smartphone, alimentatore da 2A, cavo USB-microUSB, cuffie stereo e due pellicole protettive.

    Honor 6 Plus nero

    Honor 6 Plus si avvale dunque di una speciale fotocamera doppia da 8 megapixel con due sensori sul retro e uno sul fronte sempre da 8 megapixel, include un display da 5.5 pollici di diagonale con risoluzione Full HD, processore octa-core Kirin da 1.8GHz SoC con 3GB di RAM, memoria da 16/32GB espandibile via microSD fino a 64GB, GPS, Wi-Fi, Bluetooth, connettività 4G LTE e sistema operativo Android 4.4 KitKat. Dimensioni 150.4×75.68mm per uno spessore di 7.5mm per un peso di 165 grammi. Lo specchietto di facile lettura:

    • Display 5,5 pollici a risoluzione Full HD
    • Processore Hisilicon octal-core Kirin 925 a 1,8 GHz con 3GB di Ram
    • Memoria da 16 o 32 GB espandibili via microSD fino a 128 GB
    • Fotocamera dual da 8 megapixel + 8 megapixel per foto a 13 megapixel sul retro; 8 megapixel sul fronte
    • Tecnologia Dual Sim e LTE
    • GPS, Wi-Fi, Bluetooth e NFC
    • Sistema operativo Android KitKat con Emotion UI 3.0
    • Batteria 3600 mAh

    CI7TqZCW8AExZH4

    Honor 6+ monta nativamente Android 4.4.2 (aggiornabile presto a Lollipop, si dice fine agosto) e l’interfaccia utente EMUI 3.0. Molti utenti chiedono a gran voce Lollipop, ma l’esperienza è più che soddisfacente anche col caro e vecchio KitKat soprattutto grazie all’UI proprietaria che consente di poter personalizzare al meglio l’interfaccia, agire liberamente sulla NavBar (con possibilità di nasconderla) e tante piccole chicche pre-installate. Di certo, la funzionalità più interessante è senza dubbio la parte fotografica perché – come già detto – si avvale di un hardware insolito con doppio sensore da 8 megapixel con flash a due toni. Come funziona? Si produce uno scatto interpolato da 13 megapixel che porta in dote il doppio delle informazioni rispetto a uno scatto normale con la possibilità dunque – in postproduzione – di modificare il valore dell’apertura su un range f:0,95-16. Ci si può sbizzarrire con soggetti su piani focali ben separati con un tap sull’immagine e la scelta dell’apertura. Ottimi gli HDR grazie all’esposizione multipla nativa e immediata e stesso dicasi per soggetti a grande velocità così come foto a lunga esposizione (grazie alla modalità già pre-installata e configurata, divertentissima) e gli scatti con scarsa quantità di luce. I video? Così così, forse perché paragonati alle foto dalla qualità sopra la media.

    honor6+batteria

    PRO: su tutto la fotocamera doppia e i suoi effetti descritti nella pagina precedente, davvero spettacolare; schermo ampio, luminoso e reattivo; processore prestante anche con giochi impegnativi; batteria che arriva a fine giornata senza patemi; doppia SIM / ampliamento memoria microSD; porta infrarossi per usare lo smartphone come telecomando; interfaccia gradevole; connessione LTE e fotocamera frontale di ampia ripresa.

    CONTRO: video non eccezionali, audio limitato dalla posizione dello speaker non ottimale,

    Infine il prezzo, di listino è 399 euro ma si può trovare già a qualcosa di meno e per tutto ciò che offre presenta un ottimo rapporto qualità/prezzo, più che conveniente in favore dell’acquirente

    896

    ARTICOLI CORRELATI