Samsung Galaxy Note 5 vs Samsung Galaxy Note 4: differenze e confronto

Samsung Galaxy Note 5 vs Samsung Galaxy Note 4: differenze e confronto
da in Android, Mobile, Samsung, Shopping, Smartphone
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22/06/2016 07:09

    Note 5

    Nella presentazione tenutasi ieri, Samsung ha annunciato il nuovo nato della famiglia Note ed oggi vogliamo proporvi un piccolo confronto puramente tecnico tra il nuovo arrivato, Samsung Galaxy Note 5 ed il vecchio top di gamma, Samsung Galaxy Note 4. Ci teniamo, inoltre, a precisare che alcune delle informazioni date nell’articolo di ieri non sono propriamente corrette, in quanto, non potendoci trovare sul luogo della presentazione, ci siamo affidati ad altri siti internet molto importanti nel settore della telefonia d’oltreoceano che, però, non sono riusciti a dare informazioni precise riguardo il nuovo terminale. Dopo circa due ore passate a confrontare le varie schede tecniche che abbiamo trovato in rete, possiamo finalmente stilare una lista completa, e soprattutto corretta, delle caratteristiche del nuovissimo Galaxy Note 5.

    Samsung ripropone la stessa dimensione dello schermo nel vecchio e nel nuovo Note (Super AMOLED 5,7 pollici di diagonale) con la stessa risoluzione ( 2560 x 1440 pixel) e la stessa densità di pixel ( 515 ppi). Le misure dei due phablet sono, anch’esse, pressapoco identiche con il Note 4 ( 153.5 x 78.6 x 8.5 mm ) che supera il Note 5 (153.2 x 76.1 x 7.6 mm) di 2 millimetri in larghezza.

    La vera evoluzione tra i due terminali si ha nell’architettura hardware: il Note 5 presenta infatti un Exynos 7420 (64bit, 14nm), Octa core (2.1GHz Quad + 1.5GHz Quad), mentre il Note 4 è provvisto del “vecchio” Snapdragon 805 ( Quad Core 2.7 GHz). Cosa comporta ciò? Il Note 5 ha più core da sfruttare, le cui frequenze sono più basse, ed il tutto si traduce in temperature più basse e consumi energetici minori.

    Samsung compie un passo avanti nell’ambito del multitasking con Note 5: potendo sfruttare 4 GB di RAM, invece dei 3 GB del Note 4, sarà possibile aprire moltissime applicazioni contemporaneamente, cosa già possibile e molto performante nei precedenti modelli. Per quanto riguarda la memoria interna, invece, ci saranno vari modelli di Note 5 con spazio di archiviazione differente (32/64/128 GB non espandibili ) a differenza del Note 4 ( 32 GB di memoria espandibile fino a 128 GB con micro SD)

    Le fotocamere posteriori sono rimaste le stesse nei due dispositivi ( 16 Megapixel con stabilizzazione d’immagine ottica), ma Note 5 ci offre una fotocamera frontale in grado di scattare foto fino a 5 Megapixel, mentre Note 4 si ferma a 3.7 Megapixell. Non sappiamo ancora con precisione la risoluzione massimo dei video che potremo girare con Note 5, ma confidiamo che sarà possibile filmare in 4K ( 3840 x 2160 a 30 frame al secondo ) con la fotocamera posteriore ed in Full HD (1920 x 1080 a 30 frame al secondo ) con la fotocamera frontale, come è possibile su Note 4.

    Per quanto riguarda le batterie dei due dispositivi, Note 5 monterà una batteria al litio da 3000 Mah, mentre Note 4 ne ha in dotazione una da 3220. Come mai questo? Grazie ai sistemi di ricarica rapida introdotti l’anno scorso da Samsung e al fatto che il processore del Note 5 consumerà di meno, il nuovo device potrà godere di una batteria più piccola, ma più performante.

    note 5 penna

    C’è poca differenza sotto questo aspetto: il Note 4 ha installato di default Android 5.0, mentre il Note 5 arriverà con Android 5.1.1, ma entrambi i sistemi operativi potranno essere aggiornati ad Adroid M. Il Note 5 mostra qualche differenza nell’interfaccia TouchWiz con qualche effetto grafico in più rispetto al Note 4, ma sostanzialmente tutto è rimasto quasi intonso.

    Il prezzo è l’incognita maggiore al momento, poiché si vocifera che il Note 5, nella versione da 32 GB, costerà intorno agli 800 €, mentre Note 4 può essere acquistato nuovo anche al di sotto dei 550 €. Acquista Samsung Galaxy Note 5 su AMAZON! Acquista Samsung Galaxy Note 4 su AMAZON!

    Samsung ha voluto riproporre un aggiornamento del Note 4 quest’ anno, puntando su una migliore architettura del processore, migliori consumi e materiali decisamente più piacevoli al tatto rispetto all’anno scorso ( vetro e metallo). Vale la pena passare dal Note 4 al Note 5? Se sentite la smodata voglia di avere in mano un telefono performante, bello da vedere e che abbia il nuovo sistema “push n pull” per l’estrazione della S Pen, la risposta è sicuramente “si”, ma se credete che il vostro Note 4, acquistato l’anno scorso, debba durare anni nelle vostre attente mani, potete anche risparmiare 800€. Cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra e ricordate di tenere d’occhio le nostre pagine per essere sempre informati sul mondo della tecnologia.

    998

    ARTICOLI CORRELATI