Natale 2016

Come vedere la Champions League senza Mediaset

Come vedere la Champions League senza Mediaset
da in Guide HiTech
Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:25

    Mediaset Champions

    Come vedere la Champions League senza Mediaset? Quest’anno la società del biscione ha l’esclusiva assoluta sulla trasmissione della maggiore coppa continentale in Italia dietro ovviamente il pagamento di un abbonamento sulla piattaforma Mediaset Premium se si volessero seguire tutti i match. Solo una parte (e mai quelli della Juventus) saranno messi a disposizione sui canali gratuiti del digitale terrestre. C’è da dire che i prezzi sono tuttavia modici visto che partono da 26 euro al mese con in più altri servizi e pacchetti inclusi. Scopriamo di più sulle alternative.

    Mediaset Premium Champions

    Per seguire tutte le partite delle italiane, Juventus e Roma, e anche gli altri match, si può scegliere la promozione a 26 euro al mese fino al 31 maggio del 2016 invece che 36 euro al mese. Insieme al pacchetto Calcio e Sport, che ha al proprio interno la Champions, si avrà anche il pacchetto Serie e Doc. appunto con telefilm e documentari. Oppure 26 euro per sei mesi poi 42 euro per avere anche il pacchetto Cinema con i film e Infinity per contenuti on demand. Per ambo i casi si devono aggiungere anche 69 euro una tantum come corrispettivo iniziale. Le alternative?

    ZDF

    In realtà, è possibile seguire la Champions League in chiaro e su Sky grazie al canale tedesco ZDF che è raggiungibile presso il numero 545 del decoder Sky. Questa emittente si può anche agganciare con decoder in grado di prendere il segnale dei satelliti Hot Bird (13° Est) e Astra (19.2° Est). Dopo aver aver trasmesso i preliminari tra Lazio e Bayer Leverkusen, andrà anche a mostrare i match delle altre italiane rimaste. Non si sa per quanto ancora, ma certo Sky non andrà a toccare questa situazione vantaggiosa.

    Champions streaming

    L’altra alternativa, più al limite del regolamento (se non oltre) è quella che sfrutta i portali in streaming che mettono a disposizione la programmazione straniera attraverso il web. Sono tutti siti molto instabili e zeppi di pubblicità, pop-up e non esenti da pericoli come eventuali malware che possono infettare il computer se si clicca su link malevoli. Dunque, sono servizi da usare a rischio e pericolo dell’utente. Tra quelli più cliccati segnaliamo sportstreaming.it (che ormai ha preso il posto del defunto Rojadirecta), TVdream che non si occupa solo di sport, ma anche film, serie TV e cartoni, Coolstreaming che è un aggregatore di flussi streaming di TV e Myp2p che mostra anche Formula 1, il Tennis, il Basket NBA.

    546

    Natale 2016

    ARTICOLI CORRELATI