Come eliminare i comandi vocali su Google Now

Google Now memorizza tutte le ricerche vocali. In questa guida andremo a scoprire come eliminare i comandi vocali salvati su Google Now, in pochi e semplici passi. Eliminando la cronologia delle registrazioni, l'assistente vocale di Google avrà un minor precisione nella comprensione del linguaggio.

da , il

    Una delle funzionalità più utili del sistema operativo Android riguarda l’assistente virtuale Google Now. La particolarità dei comandi vocali è quella di impartire azioni senza dover toccare minimamente il display, tuttavia vi è un lato negativo. Google Now, infatti, registra tutti i vostri comandi vocali effettuati sul dispositivo Android. Andiamo a scoprire, quindi, come eliminare i comandi vocali su Google Now.

    Google Now memorizza le ricerche vocali

    Google Now è l’assistente vocale dell’azienda di Mountain View, presente all’interno di Android che del browser Google Chrome. Grazie alla ricerca vocale è possibile inviare messaggi, usare WhatsApp o chiamare un amico, il tutto senza toccare lo smartphone. Il lato negativo di tutto ciò riguarda il fatto che Google ci registra e memorizza online tutta la cronologia di ricerche vocali.

    Google Now: come eliminare le ricerche

    Per eliminare la cronologia dei comandi vocali è necessario entrare all’interno di una sezione dedicata del vostro account. Quest’ultima si chiama Google Voice & Audio Activity e permette di vedere tutte le vostre ricerce. Una volta entrati all’interno della pagina Attività vocale e audio, vi verrà mostrata una lista con tutte le vostre ricerche.

    Per eliminare tutte le ricerche vocali vi basterà cliccare sul pulsante contenente 3 punti posto in alto a sinistra, fate click su Opzioni di eliminazione. A questo punto, vi verrà aperta una finestra all’interno della quale potrete selezionare a partire da quale momento eliminare tutta la cronologia delle ricerche su Google Now.

    Google Now: le registrazioni non sono pubbliche

    Se da un lato il fatto che le vostre ricerche vocali siano memorizzate da parte Google può spaventare, dall’altro vi è da sottolineare il fatto che le registrazioni non sono pubbliche, bensì vengono utilizzate da parte dell’azienda di Mountain View per migliorare il livello di comprensione del linguaggio verbale.

    Rispetto a Siri e Cortana, la particolarità offerta da Google è quella di poter riascoltare tutte le ricerche e vedere anche ciò che ha compreso l’assistente vocale Google Now. Ciò potrebbe comportare problemi per quanto riguarda la privacy, tuttavia se il vostro account Google è ben protetto non dovete avere nessun timore.