Il cellulare più venduto di sempre? Il mitico Nokia 1100

Il cellulare più venduto di sempre è sempre lui, il mitico Nokia 1100 che in cinque anni dal debutto aveva già raggiunto i 250 milioni di unità

da , il

    nokia 1100

    Qual è il cellulare più venduto di sempre? La risposta è davvero semplicissima, è il Nokia 1100, il mitico telefonino che aveva permesso alla società finlandese di scalare tutte le classifiche diventando il vero e proprio colosso del mondo mobile, prima dell’avvento degli smartphone e dei sistemi operativi. Chi ha più di 25 anni oppure non si è affacciato al mondo della telefonia con un certo qual anticipo, può avere grandi possibilità di aver posseduto questo candybar leggero, dalla batteria infinita e, soprattutto, indistruttibile. In cinque anni ha venduto qualcosa come 250 milioni di unità. Stupefacente.

    Ancora oggi se si dice Nokia 1100 molti immaginano il telefonino per eccellenza. Uscito ben 12 anni fa, era davvero il top della tecnologia al servizio della telefonia. Già, perché il suo punto forte era proprio quello di offrire il migliore supporto per effettuare chiamate senza curarsi anche per quasi una settimana di ricaricare la batteria e di digitare in modo comfortevole sulla tastiera SMS. Dal 2003 al 2008 ha venduto in tutto il mondo la mastodontica cifra di 250 milioni di pezzi, che rendono quasi microscopici tutti gli altri dati di vendita di smartphone moderni. iPhone compresi, che possono solo guardare da distante.

    Qualche esempio? iPhone 6 ha venduto tantissimo, 71.5 milioni di pezzi in appena tre mesi, ma il problema è che – come tutti gli altri melafonini precedenti – è stato cannibalizzato dal nuovo modello. In tal modo, è davvero impensabile superare i 100 milioni di pezzi, pura utopia arrivare a 200 milioni. Ma con Nokia 1100 è stato possibile e la dilatazione del tempo di disponibilità nei negozi è solo l’ennesima conferma di quanto rimanesse attuale. Di più, per molti è attuale ancora oggi. D’altra parte non tutti sono interessati a touchscreen da 6 pollici, fotocamere da oltre 20 megapixel, NFC per pagamenti a sfioro o schermi curvi.

    La vera fortuna di Nokia 1100 è stata la sua introduzione nei mercati emergenti come l’allora Cina, ma anche la Nigeria a un prezzo ben sotto i 100 euro per avere una scheda tecnica peraltro solida con torcia LED, 36 suonerie (e 7 per la fantasia dell’utente), cover intercambiabili, display da 96 x 65 pixel, tastiera a prova di polvere, memoria da 50 SMS (25 inviati e 25 ricevuti), rubrica 50 contatti e uno standby da ben 270 ore e in conversazione da addirittura 400 minuti. E vogliamo dimenticare il giochino Snake? Attualmente, i Nokia 1100 sono pezzi da collezione e si possono trovare anche a prezzi molto salati se funzionanti e in buono stato, quelli perfetti vanno via per diverse migliaia di dollari.