NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Samsung Galaxy Note 5: 8 cose in più e 5 cose in meno rispetto a Note 4

Samsung Galaxy Note 5: 8 cose in più e 5 cose in meno rispetto a Note 4
da in Mobile, Samsung
Ultimo aggiornamento: Venerdì 16/10/2015 09:14

    galaxy note 5 vs note 4

    Samsung Galaxy Note 5 è migliorato e peggiorato al tempo stesso rispetto a Note 4. Quando il device fu annunciato, ci fu grandissimo fermento tra i fan, poiché esso era visto come il “phablet definitivo” e, per alcuni versi, si è dimostrato tale, ma ci sono cose che il suo predecessore sa fare meglio, per quanto strano possa sembrare. Andiamo a vedere nel dettaglio di cosa si tratta.

    1: grazie all’aggiornamento alla versione 5.1.1, Note 5 ha la possibilità di inserire ben 25 icone sul proprio display da 5.7 pollici. Note 4 possiede lo stesso schermo, ma, avendo installata la vecchia versione della TouchWiz, “solo” 20 icone possono essere posizionate sullo schermo.

    2: sempre a causa dell’aggiornamento ad Android 5.1.1, Note 5 possiede una fotocamera le cui impostazioni possono essere modificate manualmente fin nei minimi dettagli. Note 4, invece, possiede ancora la vecchia interfaccia classica di Samsung, ma speriamo che un aggiornamento possa risolvere la cosa.

    3: su Note 5 è possibile passare alla “modalità ad una mano“, che riduce la grandezza dello schermo in modo da facilitarne l’utilizzo con una sola mano, semplicemente premendo 3 volte il tasto fisico centrale. Su Note 4, invece, per attivare tale modalità, bisogna eseguire uno swipe prima da destra a sinistra e poi da sinistra a destra oppure viceversa. Inutile dire quanto possa essere scomodo.

    4: la tastiera che Samsung ha introdotto sin da Galaxy S6 è una vera goduria: grande, precisa e con una vibrazione davvero soddisfacente. Al confronto, quella di Note 4 è decisamente più lenta e meno reattiva, un trauma passare da Note 5 al suo predecessore in questo specifico caso.

    5: la S Pen è un portento su Note 5: si tiene meglio in mano, riconosce le diverse pressioni ed ha un look davvero molto premium. La S Pen di Note 4, al confronto, sembra davvero un pastello a legno.

    6: le Memo rapide si aprono a tutto schermo su Note 5, il che rende molto più piacevole scrivere una nota senza dover allargare il piccolo post-it come accade ancora su Note 4.

    7: è ora possibile aggiungere un’ulteriore pagina ad S Note senza dover entrare per forza nella modalità editor. Nel caso in cui si arrivasse alla fine della pagina, basterà premere “+” per entrare nella modalità editor a proprio piacimento.

    8: la TouchWiz di Note 5 ha un aspetto decisamente migliore di quella di Note 4, nonostante gli schermi dei display abbiano la stessa risoluzione. Sarebbe stato bello creare una patch per Note 4 e dargli lo stesso aspetto di Note 5, ma Samsung ha preferito di no.

    1: S Planner non ha più lo sfondo trasparente sotto forma di widget. Sappiamo che questa è una piccolezza, ma dava un look davvero premium avere i propri appuntamenti ed impegni visibili sullo sfondo personale.

    2: Note 5, sarà per i materiali o per l’ottimizzazione dello spazio, è decisamente più leggero di Note 4 e dà la sensazione di essere molto più fragile. I primi giorno sarà davvero dura abituarsi e superare la paura di prenderlo in mano.

    3: la back cover di Note 4 era composta di finta pelle, mentre il retro di Note 5 è totalmente composto da vetro. Inutile dire che basterebbe una caduta per mandare in frantumi tutti i soldi spesi.

    4: come detto in precedenza, Note 5 entra in “modalità ad una mano” in maniera molto più semplice di Note 4, ma non è possibile ridimensionare lo schermo a proprio piacimento, mentre su Note 4 si può.

    5: la nuova S Pen ha un sistema ad eiezione che rende più facile estrarla, ma che dà l’impressione che possa partire a razzo, cadere a terra ed essere persa sotto qualche mobile. La S Pen di Note 4 rimarrà decisamente salda nel suo alloggiamento.

    Ci sono i pro ed i contro di ogni dispositivo, ma per quanto riguarda i Note, ci sono solo preferenze, secondo la nostra opinione. Sono entrambi ottimi device che svolgono operazioni in maniera molto buona, ma che variano davvero nelle piccolezze quando si tratta dell’esperienza di utilizzo giornaliero. Quale tra i due preferite?

    782

    PIÙ POPOLARI