Shift5+ lo smartphone modulare con Android o Windows 10

Shift5+ lo smartphone modulare con Android o Windows 10

Shift5+ è il nuovo smartphone modulare con sistema operativo a scelta tra Android o Windows 10

da in Android, Mobile, Smartphone, Windows
Ultimo aggiornamento:

    Shift5

    Shift5+ è il nuovo smartphone modulare che sembra quasi ispirarsi da Project Ara di Google visto che segue la stessa filosofia. Prodotto da una semi-sconosciuta azienda tedesca, si propone come un cellulare in grado di modificare e customizzare l’esperienza con componenti che si possono pluggare e, di conseguenza, migliorando le performance. La chicca è la possibilità di poter utilizzare due sistemi operativi ossia Android così come Windows 10, da andare a scegliere. Andiamo a scoprire di più su questo interessante progetto, qui sopra una foto che lo mette in luce.

    Dopo aver visto l’interessante Project Ara di Google è ora il turno di un nuovo smartphone modulare dal nome Shift5+. Il capostipite di questa filosofia si perde nella notte dei tempi tech più precisamente nel 2008 in occasione del lancio dell’israeliano Modu al Mobile World Congress, che però non ha raccolto quel che meritava e si è un po’ perso per strada. Che cosa mette sul piatto Shift5+? La piena libertà di poter personalizzare qualsiasi componente e dunque cambiare la batteria così come il display, la fotocamera, moduli connessione e via dicendo. La base è ovviamente fissa.

    E per base intendiamo la vera natura di Shift5+ senza aggiunte dunque con uno schermo da 5 pollici di natura IPS per una semplice leggibilità in qualsiasi condizione, un processore Qualcomm con 2GB di Ram, una memoria interna da 32GB, fotocamere da 13 e 5 megapixel rispettivamente su retro e fronte e una batteria da 3000mAh.

    Molto interessante la capacità di effettuare una scelta tra il sistema operativo Android oppure Windows 10 che non avviene durante l’uso, ma al momento dell’ordine del dispositivo.

    Insomma, non è un dual boot, ma questo non significa che non sia un terminale parimenti interessante, anzi: il vero problema di Shift+ è che si farà attendere praticamente ancora un altro anno dato che non sarà ordinabile prima del terzo quarto del 2016. Perché un’attesa così lunga? Soprattutto per lo sviluppo e la finalizzazione del progetto, speriamo che nel frattempo non si perda interesse o non si perda per strada.

    390

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AndroidMobileSmartphoneWindows
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI