Trend tecnologici per il 2016: la top ten

Trend tecnologici per il 2016: la top ten
da in Hardware, Innovazioni Tecnologiche, Mobile
Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:25

    Trend tecnologici 2016

    Come sarà il 2016? La tecnologia sta evolvendo rapidamente e molti importanti trend tecnologici stanno avendo già importanti impatti sulle attività IT e nel mondo business. Il 2016 sarà un anno di svolta, anno in cui i computer diventeranno ancor più “intelligenti” e vedremo l’arrivo di nuove metodologie di interazione tra noi e l’ambiente che ci circonda. Il futuro si prospetta ricco di novità, ma già oggi possiamo delineare un quadro che ci permette di avvicinarci ai trend più importanti. Andiamo, quindi, a scoprire i 10 più importanti trend tecnologici per il 2016.

    Internet of Everything

    Fuori vi è il caos. I dispositivi intelligenti creano e inviano messaggi, file audio, video e informazioni contestuali. L’obiettivo dell’IoE (Information of Everything) è quello di unire tutti questi contenuti e riuscire ad ottenere dati significativi. Le informazioni sono sempre esistite, ma molto spesso sono rimaste isolate, incomplete e non disponibili. Grazie all’impiego di tool semantici quali database a grafo e non solo sarà possibile ottenere dati significativi da un caos perenne che ci circonda. Sia che lo chiamate Internet of Things, Internet of Data o Information of Everything, ciò che è sicuro è il fatto che nel 2016 verranno prodotti tantissimi dati da dover analizzare.

    Mesh Network

    Gli smartphone e i tablet rappresentano il punto di inizio. L’era dei dispositivi connessi tramite reti mesh rappresenta il futuro. Infatti, nei prossimi anni, smartphone, smartwatch, dispositivi wearable, smart TV e sensori presenti nelle nostre case saranno di creare un mondo interconnesso dell’Internet of Things.

    Stampanti 3D

    Le stampanti 3D sono rimaste un prodotto ancora di nicchia. Seppur da un lato i materiali siano migliorati e oggi è possibile creare oggetti impensabili fino a poco tempo fa, il potenziale di crescita di questo settore è immenso. Grazie all’open hardware, oggi tutti possono creare la propria stampante 3D e stampare tavolette di cioccolato e non solo. Esempi di tutto ciò sono la stampante Foodini, la quale può stampare sia pasta che pizza, oppure Chefjet che stampa cioccolato e zucchero. L’area di maggior ricerca riguarda il settore del “bioprinting”, dove il cibo viene stampato punto per punto con l’obiettivo di diventare commestibile.

    Esperienza utente localizzata

    In un futuro ancora lontano, gli ambienti immersivi con realtà aumentata e virtuale saranno la norma. Per il momento ciò non è ancora realizzabile, dal momento che non è presente la continuità tra dispositivi e luoghi. Tutto ciò è differente dai semplici sensori che si interfacciano con le app e gli smartphone, infatti il sistema sarà in grado di riconoscere i vostri gusti e si baserà su ciò che avete selezionato in passato.

    Machine Learning

    Un altro trend del 2016 e oltre sarà il machine learning avanzato, in cui computer analizzano automaticamente milioni di dati attraverso i quali imparano e si adattano ai vari eventi futuri. Il risultato finale è l’intelligenza artificiale. Gestire dataset complessi richiede l’utilizzo di reti neurali che permettono ai computer di agire autonomamente e trasformarsi in “macchine pensanti”. Questo settore sta crescendo notevolmente e tutte le aziende che stanno comprendendo i vantaggi della tecnologia di machine learning avranno, in futuro, un grande gap rispetto ai competitor.

    Assistente virtuale

    L’hardware è morto, mentre il software sta crescendo esponenzialmente. Gli assistenti virtuali Google Now, Cortana, Alexa e Siri rappresentano solamente l’inizio di un settore che nei prossimi cinque anni evolverà esponenzialmente. In particolare, gli assistenti vocali permetteranno di ottenere risposte basate sul contesto e in modo intelligente, tramite una sorta di “pensiero umano”. Con la crescita del Machine Learning, quasi di pari passo gli assistenti virtuali miglioreranno le risposte alle domande e saranno in grado di svolgere molte più azioni.

    Architetture di sicurezza adattive

    Con la crescita del business digitale, gli hacker stanno crescendo numericamente. Le tecnologie di sicurezza del passato, oggi non sono più efficaci. In particolare, per prevenire l’ingresso di malintenzionati all’interno di infrastrutture sensibili si fa riferimento ad architetture di sicurezza adattive. Quest’ultime sono basate su servizi cloud e sono in grado di comprendere quale tipologia di minaccia stia colpendo, in modo tale da potersi comportare in modo specifico.

    Beacons

    Molto spesso proclamati come la principale rivoluzione del futuro, i beacon dotati di tecnologia Bluetooth adesso sono presenti all’interno di negozi, musei, hotel, aeroporti e anche negli uffici, in modo tale da offrire un’esperienza utente “aumentata”. Si ritiene che grazie ai beacon Bluetooth 4.2 sarà possibile ottenere notifiche all’interno degli aeroporti o nelle stazioni dei treni, in caso di ritardi e non solo. Allo stesso tempo, anche i pagamenti potranno essere effettuati in modo hands-free e, infine, vi sarà spazio a sistemi di mappatura e molto altro ancora. I beacon Bluetooth stanno per diventare un punto di connessione tra l’Internet of Things, le smart city e le smart home.

    Piattaforme IoT

    Sempre più spesso online appaiono tantissime piattaforme dedicate al mondo IoT. L’integrazione dei molteplici dispositivi IoT è un’esigenza che sta nettamente crescendo, dal momento che molti di questi dispositivi richiedono un elevato livello di gestione, sicurezza e integrazione. Se da un lato molte aziende dovranno sviluppare una strategia per una piattaforma IoT, dall’altro le principali aziende che realizzano hardware renderanno ancora difficile la standardizzazione fino al 2018.

    Architetture di sistema avanzate

    Con l’arrivo delle reti di dispositivi, la realtà virtuale e molto altro ancora, il futuro sarà ricco di elaborazione digitale. Tutti i dati, tuttavia, richiederanno una potenza computazionale estremamente elevata e, proprio per questo motivo, sarà necessario l’impiego di architetture di sistema avanzate.

    1230

    ARTICOLI CORRELATI