Xbox One: retrocompatibilità Xbox 360

Xbox One sarà in grado di emulare i giochi di Xbox 360 e questa feature sarà disponibile dal 12 Novembre grazie all'aggiornamento per la console a Windows 10

da , il

    Xbox One Xbox 360

    La notizia della retrocompatibilità di Xbox One con i giochi di Xbox 360 fece un enorme scalpore quando fu annunciata e, ora più che mai, i possessori della console di casa Microsoft sono fieri ed orgogliosi di averla scelta rispetto alla concorrenza. La notizia fu divulgata per la prima volta quest’estate durante l’E3 di Los Angeles e, grazie a questa trovata geniale, Microsoft si è dimostrata in grado, ancora una volta, di ascoltare i fan e di saper fare marcia indietro sulle proprie politiche a favore di un’ utenza soddisfatta e felice. A circa una settimana dall’arrivo di questa feature, siamo pronti a darvi altri dettagli che potranno interessare non solo i già possessori di Xbox One, ma anche le persone che non hanno ancora deciso quale console next-gen mettere nel proprio salotto.

    Iniziamo col dire che la rivale di Microsoft, Sony, non ha intenzione di inserire questa feature in Playstation 4, poiché essa è una console votata al futuro e che non guarderà mai al passato; a parere nostro, questo potrebbe essere un validissimo motivo per scegliere una console rispetto all’altra, basti pensare a quanto denaro sarà risparmiato poiché i vecchi giochi, oggi compatibili, saranno giocabli solo inserendo il disco originale. La retrocompatibilità arriverà a partire dal 12 Novembre, poiché in quel giorno Windows 10 arriverà sulla console di casa Microsoft, portando anche altre novità interessanti.

    Come funzionerà questa feature? “Nulla di più semplice”, spiega Major Nelson (Larry Hryb): “basterà fare un login con lo stesso gamertag utilizzato su Xbox 360 e appariranno, nella sezione “pronti all’installazione”, tutti i titoli acquistati in digitali da quell’utente. Per i giochi in versione fisica, invece, basterà inserire il disco nella vostra Xbox One ed il gioco è fatto.” Per usufruire della retrocompatibilità non sarà necessario possedere un abbonamento Xbox Live Gold e non sarà necessario pagare alcuna cifra, poiché l’aggiornamento al nuovo sistema operativo è totalmente gratuito. I titoli che supporteranno questa feature sono 25 circa al momento, ma Microsoft ha in programma di svelare la lista completa il giorno 9 Novembre.

    Non vogliamo assolutamente pensare che Microsoft abbia deciso di tornare, ancora una volta, sui propri passi per incrementare le vendite della propria console, ma non siamo neanche così ingenui da credere che il tutto sia fatto solo e soltanto per il bene del gaming, anzi. Siamo comunque molto contenti di questa scelta e non vediamo l’ora di poter rigiocare a qualche vecchio titolo che abbiamo amato sulla nostra console next gen, sebbene non ci saranno aumenti di prestazioni. Cosa ne pensano gli acquirenti di Xbox One, invece? Siete a favore di questa feature o la vedete come una sottile manovra di mercato?