Come vendere su eBay: la semplice guida passo a passo

Come vendere su eBay: la semplice guida passo a passo
da in eBay, Guide HiTech
Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:25

    Come vendere su eBay

    Come vendere su eBay? Se siete in possesso di un doppio regalo di Natale, di un oggetto che tiene posto e di cui volete disfarvi o se semplicemente avete necessità di recuperare qualche euro andando a sfrondare il superfluo dimenticato in garage, allora il sito principe per la compra-vendita online è proprio eBay. Ci sono due possibili vie: la prima è vendere sul sito principale con le varie modalità che vedremo in seguito quindi con l’asta online oppure con il compra subito. E poi c’è eBay Annunci, che permette anche senza registrazione di pubblicare appunto un annuncio visibile dall’immensa platea del web. Ecco la guida pratica e veloce per vendere su eBay.

    Come vendere su eBay annunci

    Per controbattere a Subito.it e per snellire le procedure, eBay ha presentato non molto tempo fa il suo spazio eBay Annunci. Come funziona? Ci si collega al sito ufficiale poi si clicca sul link in alto a destra ossia “Pubblica gratis“. Basta seguire dunque la procedura davvero semplice e ben spiegata per poter pubblicare facilmente il proprio annuncio. In realtà è possibile pagare determinati servizi come il mettere in evidenza l’inserzione oppure riportarla in vetta alle varie pagine di ricerca, ma di base non si spende un centesimo. È importante indicare quanti più recapiti possibili, dunque non solo l’email ma anche il numero di telefono, essere chiari e precisi nella descrizione e se qualcuno risponderà, si potrà passare all’affare. Si può utilizzare PayPal come metodo di pagamento e dunque come garanzia sia per l’acquirente sia per il compratore. Oppure ci si può incontrare di persona. Si deve metter in conto che la contrattazione è più che frequente con questo metodo.

    Vendere su eBay tradizionale

    Prima di poter vendere su eBay tradizionale sarà necessario sia registrarsi al sito sia dimostrare e verificare la propria identità. Dunque si dovrà attendere qualche giorno prima di poter diventare operativamente e effettivamente abilitati a vendere. Si dovrà infatti creare un Account Venditore oppure si dovrà aggiornare il proprio account verificando l’identità. Tutte le procedure sono gratuite e spiegate bene. Compilate digitalmente (e non) le scartoffie e ricevuta l’abilitazione si potrà vendere su eBay, finalmente.

    Preparare un'inserzione su eBay

    Per preparare un’inserzione – se non lo si è mai fatto prima e non si è molto dentro eBay – è sempre utile cercare oggetti simili al proprio. Così si potrà constatare non solo il prezzo di vendita (consigliamo anche di cercare tra le inserzioni scadute a tal proposito), ma anche “come” l’oggetto viene descritto e dunque cercato (è presente un suggeritore stile Google) e come viene presentato con foto, eventuali caratteristiche e quant’altro. Non per ultimo, il discorso della spedizione. Si dovrà dunque mantenere una sorta di media, le foto sono molto importanti, è consigliabile utilizzare quelle fatte da sé piuttosto che quelle ufficiali. E se si ha un punteggio di feedback basso o nullo, è caldeggiato rendere la propria inserzione come la più “umana” possibile e dunque più credibile. D’altra parte le truffe non mancano e i compratori devono essere rassicurati.

    Vendere con Paypal

    L’asta online vende al miglior prezzo ottenuto e offerto (con possibilità di piazzare una soglia minima), il compra subito può essere mitigato dalla “proposta d’acquisto” ossia dall’accettare offerte e contrattare con l’utente. Nel primo caso la scelta è tutta del venditore che può vendere al 100% al miglior prezzo offerto oppure tutelarsi con un prezzo di riserva giudicato consono. Nel secondo caso, si può impostare anche un “accettatore” o “rifiutatore” di offerte automatico impostando soglie minime o massime rispettivamente. Per quanto riguarda il metodo di pagamento, PayPal è il più utilizzato, tutela ambo le parti, garantisce uno scambio veloce. Ha tuttavia i suoi costi, che non si possono dimenticare. Una “gentilezza” è la spedizione gratuita che viene offerta dal venditore e che è sempre molto gradita.

    Come vendere su eBay consigli pratici

    Oltre a fornire una descrizione il più possibile vicina alla realtà dell’oggetto, è molto importante rispondere tempestivamente alle domande di potenziali acquirenti e acquirenti finali. La spedizione deve rispettare i tempi promessi (ad esempio un giorno lavorativo dopo la ricezione del pagamento) e in generale avviene solo dopo aver ricevuto i soldi, nei vari modi scelti. È sempre consigliabile segnalare all’acquirente la spedizione avvenuta e, successivamente, al termine della transazione e a oggetto ricevuto, non dimenticarsi di lasciare un feedback al compratore. Buoni affari.

    956

    ARTICOLI CORRELATI