Natale 2016

I 10 Pc portatili che hanno tentato di rivoluzionare il mercato

I 10 Pc portatili che hanno tentato di rivoluzionare il mercato
da in Hardware, Notebook
Ultimo aggiornamento: Giovedì 14/01/2016 10:35

    AC100

    Moltissimi Pc portatili sono stati assemblati negli ultimi 20 anni, ma solo 10 laptop hanno cercato di rivoluzionare il mercato dell’hardware. Avere un sistema computerizzato da poter portare in giro e di cui usufruire per lavoro o anche solo per svago non è cosa da poco e la maggior parte dei notebook, netbook o laptop segue degli standard ben precisi sia di estetica sia di hardware, per cui abbiamo pensato di andare a cercare la stravaganza, l’outsider, il “diverso”. Iniziamo subito con la nostra lista.

    toshiba u845w

    Questo specifico modello, di ormai 4 anni fa, introdusse una feature molto interessante: uno schermo in formato 21:9, come quello che vediamo al cinema, per intenderci. Ebbe delle ottime review quando fu messo sul mercato, ma l’utenza non lo amò da subito e le vendite non furono esorbitanti. Ironia della sorta, oggi i display in formato 21:9 stanno tornando prepotentemente di moda. Forse Toshiba potrebbe rilanciare questo prodotto.

    ibm thinkpad butterfly

    Uno dei primi laptop della IBM aveva una singolare particolarità: una tastiera da Pc desktop senza avere alcun trackpad, al cui posto fu inserito una specie di puntatore che a prima vista potrebbe sembrare un grosso brufolo, ma che fu chiamato Butterfly. Questo Pc fu addirittura esposto al Museum of Modern Arts (MOMA) di New York, tanto che piacque all’utenza. Le vendite del prodotto furono davvero strabilianti per il primo anno, ma calarono drasticamente quando il primo Pc portatile con trackpad fece il proprio ingresso sul mercato.

    ibm thinkpad projector

    Un’altra invenzione targata IBM fu questo “gioiellino”, il cui schermo poteva essere rimosso ed applicato ad un proiettore. Perché fare questo? Per poter avere una presentazione Power Point in tempo reale senza dover connettere l’intero device ad un proiettore esterno. Il progetto, poi, per mancanza di vendite, fu passato a Lenovo che, ancora oggi, introduce dei piccoli proiettori sul retro dei propri laptop.

    lenovo two screen

    Avere due schermi su un Pc portatile? Grazie al laptop prodotto da IBM nel 2008 poteva essere possibile. Il secondo schermo doveva essere una sorta di tablet, con tanto di touchscreen, penna e di calibratore, ma a quanto pare il progetto fu subito accantonato viste le recensioni negative ricevute da molti siti specializzati nel settore. Peccato, però; con le moderne funzionalità multitasking di Windows 10, avremmo potuto avere un prodotto molto comodo da utilizzare.

    asus taichi

    Avere un laptop con uno schermo principale al cui retro è attaccato un altro schermo in modo da utilizzare l’intero device come un tablet sembra un’idea brillante, vero? ASUS ha tentato di commercializzare un prodotto del genere nel 2012, ma il costo esoso, l’aspetto non proprio solido del prodotto e le linee molto massicce non convinsero l’utenza. Il Taichi è comunque una bella idea che, se unita ad un corpo più snello, potrebbe attirare un bel po’ di pubblico.

    acer aspire iconia

    La tastiera del vostro laptop non vi piace? Perché non sostituirla con un secondo schermo touch? Acer fabbricò questo geniale prodotto quando Windows 8 fu immesso sul mercato, ma il peso eccessivo, il costo davvero improponibile e una durata davvero molto insoddisfacente della batteria decretarono il suo ritiro dagli scaffali dei negozi. Oggi, però, Acer potrebbe rivedere questo progetto ed adattarlo ai moderni standard.

    dell adamo

    Con uno spessore di appena 10 mm, Adamo fu il portatile con le dimensioni più minuto di tutto il 2011, ma questo device non soddisfò l’utenza. Perché? Il costo davvero altissimo e una tastiera rialzata non fecero impazzire le persone che, a parte rimanere stupite per le esigue dimensioni, non lo acquistavano.

    xps 12

    Grazie sempre alle possibilità software di Windows 8, Dell progetto un portatile il cui schermo poteva ruotare attorno ad un asse e quindi essere invertito. Usarlo come tablet sarebbe stata una grande innovazione, peccato solo che il peso eccessivo e le dimensioni generose del prodotto facessero stancare le braccia di chi tentava di tenerlo in mano.

    canon notejet

    Nel 1993 fu brevettato un portatile in grado di poter fungere anche da stampante a getto d’inchiostro da Canon. Esso ebbe anche delle ottime review da parte degli esperti del settore, ma la tecnologia all’epoca si muoveva così velocemente che le persone semplicemente non lo acquistarono in previsione di “qualcosa di meglio”.

    olpc notebook

    OLPC fu, nel 2005, il portatile che doveva portare il laptop nelle mani di tutti, perfino nei bambini. Poteva ruotare lo schermo, funzionare su memoria Flash e sarebbe costato $ 100. Cosa è andato storto nel frattempo? Gli sviluppatori, dopo il primo annuncio, impiegarono troppo tempo per produrlo e moltissime altre società, vista la brillante idea, decisero di creare la loro versione del prodotto. Esso fu letteralmente sommerso dalla marea di altri portatili a basso costo che furono lanciati in quel periodo e quasi nessuno lo acquistò.

    1104

    Natale 2016

    ARTICOLI CORRELATI