Nikon KeyMission 360, la actioncam panoramica: uscita e scheda tecnica

Nikon KeyMission 360, la actioncam panoramica: uscita e scheda tecnica

Nikon KeyMission 360 è la nuova actioncam panoramica del produttore giapponese

da in CES 2016, Nikon
Ultimo aggiornamento:

    Nikon Nikon KeyMission 360

    Nikon KeyMission 360 è la prima actioncam della società nipponica, nonché un dispositivo di alto range che può registrare video in 4k HD e in formato panoramico a 360 gradi reali grazie alla presenza di due pacchetti sensori-lenti su ambo i lati che consentono di poter catturare il mondo nella sua totalità. Una soluzione molto interessante che fa incontrare due mondi: da un lato tutta l’esperienza nella produzione hardware e software del colosso orientale, che con Canon si spartisce le fette più grandi della torta del segmento fotografico; dall’altro, una categoria di prodotti ancora non presente in catalogo, che trova finalmente spazio e respiro non limitandosi a una “variante di GoPro” quanto con qualcosa di diverso e alternativo.

    Un vero ingresso col botto per i giapponesi, che non a a caso hanno scelto l’appuntamento del Consumer Electronic Show di Las Vegas per l’ufficializzazione di Nikon KeyMission 360. Come già anticipato, la differenza costruttiva tra questo modello e tutti quelli usciti in commercio sta nella presenza di due occhi nella parte frontale e posteriore. I due sensori e rispettive lenti permettono di racchiudere tutto il panorama per uno sguardo a 360 gradi.

    Nikon Nikon KeyMission 360 design

    La nuova actioncam di Nikon consente dunque di acquisire video a 360 gradi reali e non “composti” per via software alla massima qualità oggi disponibile ossia il 4K Ultra HD. Può dunque essere indossata in tutte le possibili varianti che un utente sportivo desidera: agganciata a bici, moto, auto così come all’abbigliamento, su stick e chi più ne ha più ne metta. L’elenco degli accessori sarà presentato in un secondo momento, per poter apprezzare appieno fino a dove potrà spingersi questo interessante gadget.

    Come si può notare dalla foto, la scocca è particolarmente solida nella sua compattezza: può essere sommersa fino a 30 metri di profondità, resiste a polvere, scossoni e sbalzi di temperature intensi. L’hardware è completato da una stabilizzazione elettronica delle immagini e quasi sicuramente sarà accompagnata anche da un’applicazione per il controllo remoto da smartphone/tablet Android o Apple. L’uscita è prevista per la prossima primavera. Quale sarà il prezzo?

    404

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CES 2016Nikon
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI