Gadget modulari: i 5 da ricordare che non vedremo mai su LG G5

Gadget modulari: i 5 da ricordare che non vedremo mai su LG G5
da in Computer, Hardware
Ultimo aggiornamento:
    Gadget modulari: i 5 da ricordare che non vedremo mai su LG G5
    LG G5 modulo

    Al MWC 2016 abbiamo visto LG G5 e la sua capacità di cambiare totalmente aspetto inserendo dei diversi moduli che ne migliorino alcune funzioni: abbiamo infatti il modulo per una migliore qualità fotografica ed il modulo per una migliore resa audio Hi-Fi. Oggi però, vi proponiamo i 5 gadget modulari che non vedrete mai su LG G5, ma che, a causa delle potenzialità di questo smartphone, ci hanno fatto tornare la voglia di vedere più periferiche che potessero cambiare aspetto e funzioni. Iniziamo subito.

    mad catz strike 7

    Quando questa tastiera fu resa disponibile sul mercato nel 2012, molti la definirono in Frankenstein delle periferiche per Pc. Nonostante questa sia una tastiera a membrana non perfetta per il gaming, moltissimi videogiocatori in tutto la acquistarono per la grande personalizzazione che essa offriva. Era infatti possibile attaccare uno schermo LCD nella parte superiore, staccare il tastierino numero, agganciare e sganciare un poggiapolso e perfino attaccare delle strisce con ulteriori tasti programmabili. Un vero gioiello della modularità.

    Thinkcentre TIO II

    I monitor hanno un solo compito: mostrare immagini. Il Lenovo ThinkVision X24 Pro, presentato a CES 2016, però, sembra non essere dello stesso avviso; è, infatti, possibile togliere una parte dal retro del monitor così da rivelare una serie di porte per collegare chiavette USB oppure agganciarvici una station per la ricarica wireless rapida. Se, invece, dovesse uscire un nuovo modello dello schermo, basterà acquistare solo il pannello e montarlo sulla base di quello vecchio. Geniale.

    hero case

    Ecco a voi il Pc più compatto e modulare del mondo. In questo piccolo case, possono essere inseriti un processore e , scheda video, scheda audio, scheda di rete ed SSD, tutto tramite dei cubi che l’utente potrà attaccare e staccare a proprio piacimento l’uno sopra l’altro.

    nyth buttons

    Abbiamo parlato di tastiere modulari ed ora tocca ad un mouse. Il Roccat Nyth permette di scambiare, agganciare e sganciare i pulsanti posti sul lato così da adattarsi alle esigenze di ogni giocatore. Volete ad esempio giocare ad un MMORPG ed avete bisogno di 33 tasti per tutti i vostri incantesimi oppure volete giocare ad un FPS e quindi avete bisogno di solo 4 tasti per non confondervi con i comandi. Con questo mouse è possibile fare ciò e molto di più.

    Microsoft Surface DJ

    Ora parliamo di un accessorio dall’usabilità limitata al campo musicale, ma che, nella sua concettualità, è alquanto impressionante. Per Surface Pro, fu rilasciato un modulo che fungeva da tavoletta DJ, una vera e propria console grande pochi centimetri dalla quale era possibile mixare brani, applicare ai vari tasti macro determinate azioni, aggiungere effetti e modulare i volumi. Purtroppo questa idea non decollò a causa della ristretta cerchia di utenti che avrebbero utilizzato il prodotto.

    686

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ComputerHardware
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI