Decoder Sky Q in Italia nel 2017: come funziona e cosa offre

I decoder Sky Q arriveranno in Italia non prima del 2017: ecco come funziona l'anti Netflix che consente l'accesso a contenuti video on demand e live da diversi dispositivi

da , il

    Sky Q

    C’era tanta attesa per conoscere quando Sky Q sarebbe stato in uscita in Italia, ma sembra che non lo vedremo prima del 2017 ossia almeno un anno più tardi rispetto a Gran Bretagna e Irlanda che lo potranno sfruttare già dal 2016. Ma di cosa stiamo parlando, che cos’è Sky Q? Trattasi di quello che potrebbe essere il peggior nemico di Netflix, un servizio di fruizione di contenuti video come film, documentari e serie TV che si appoggia allo stesso colosso Sky unendo i contenuti satellitari allo streaming con servizi come registrazione anche in differita, multi-accesso e mobile.

    COME FUNZIONA SKY Q

    Il funzionamento è molto semplice perché consente di poter visualizzare contenuti dalla rete e dall’accesso satellitare in un unico eco-sistema che va a considerare dispositivi mobile come smartphone, tablet e computer con la TV in salotto. I vari film, serie TV, documentari e incontri sportivi si potranno visualizzare live o on-demand, si potrà registrare e effettuare la differita tipo MySky.

    MULTIACCESSO SKY Q

    La particolarità sarà che si potrà ad esempio visualizzare un contenuto dal tablet e poi mettere in pausa e continuare a vederlo sul TV in salotto oppure si potranno avviare cinque programmazioni differenti su cinque schermi differenti. Si potrà anche preparare la visione offline scaricando i dati per poi visualizzarli in mobilità senza connessione. Ma non è finita qui perché si potranno installare app come Facebook, Vevo e YouTube e c’è persino la possibilità che Netflix stesso sia incluso.

    DISPOSITIVI SKY Q

    Sono due i set-top-box inclusi nell’offerta Sky-Q, che fungono da hotspot Wi-Fi, lavorando insieme a un extender wireless e un hub wireless con tecnologia Powerline. Sky Q Silver supporta il 4K, ha una memoria HDD da 2 TB (per 350 ore di HDTV), è compatibile al collegamento via Bluetooth e AirPlay e offre una porta HDMI e ottica. Sky Q Box non ha 4K, monta HDD da 1 TB e regge 3 canali in registrazione e uno in live. Ci sarà un telecomando touch e un’apposita applicazione. Quando uscirà, dunque? Lo ha confermato l’AD di Sky Italia, Andrea Zappia: “Nel 2017 arriverà anche in Italia questo decoder che è un “Home Gateway” per ricevere più segnali contemporaneamente ritrasmettendoli su altri box, trasferendo le registrazioni sul tablet o iniziando un film in sala e finirlo in camera da letto”.