Apple, calo delle vendite di iPhone per la prima volta

Apple, calo delle vendite di iPhone per la prima volta
da in Apple, iPhone
Ultimo aggiornamento:
    Apple, calo delle vendite di iPhone per la prima volta

    Per la prima volta nella sua storia, le vendite di iPhone sono calate del 16%, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’annuncio è arrivato dalla stessa Apple, che ha presentato i suoi risultati finanziari ufficiali del primo trimestre dell’anno fiscale 2016, terminato il 26 marzo 2016. Era dal 2007 che iPhone continuava a macinare vendite record, ma l’ultimo rapporto di Apple permette di analizzare un fenomeno, che fino ad oggi aveva sorpreso quasi tutti.

    Apple ha ufficialmente annunciato il primo calo trimestrale delle vendite di iPhone, dal lancio avvenuto nel 2007. Nei primi tre mesi del 2016, Apple ha registrato un calo del 16%, a quota 51,2 milioni unità vendute. Questo dato, di fatto, è stato comparato con la cifra record dello scorso anno di 61,1 milioni di iPhone venduti nello stesso periodo.

    E’ il primo segnale che il fenomeno iPhone sta per terminare? Secondo il CEO di Apple, Tim Cook, il risultato è da considerarsi anche conseguenza delle turbolenze macroeconomiche, soprattutto per quanto successo negli ultimi mesi in Cina. Anche per il prossimo trimestre, Apple prevede un fatturato compreso tra 41 miliardi di dollari e 43 miliardi di dollari, margine lordo compreso fra 37,5% e 38% e spese operative tra 6 e 6,1 miliardi di dollari.

    Guardando il primo calo delle vendite di iPhone da un punto di vista diverso, molto vicino a quello degli analisti, si scopre che il 2016 potrebbe essere l’anno cruciale per il futuro di Apple. Infatti, se da un lato iPhone 6 ha fatto toccare l’apice delle vendite, iPhone 6s non è riuscito a conquistare il grande pubblico. Quindi, il prossimo iPhone 7 potrebbe essere la chiave di volta, dal momento potrebbe attrarre o meno l’attenzione degli utenti.

    Secondo le ultime indiscrezioni, iPhone 7 sarà dotato di un sistema dual-camera, avrà un design rinnovato e sarà più sottile e leggero, non vi sarà il classico jack per le cuffie, vi saranno connettività wireless LiFi e molto altro ancora.

    iPhone vs Android

    Non solo, un altro importante fattore riguarda il prezzo.

    Quest’ultimo, sul fronte smartphone, è di fondamentale importanza nel mondo Android. Alcuni tra i principali produttori cinesi, infatti, hanno compreso che il prezzo medio di uno smartphone top di gamma si debba aggirare massimo tra i 400 e 500 euro. Guardando verso oriente, scopriamo aziende come Xiaomi, Meizu e molte altre ancora, che propongono device venduti a questa fascia di prezzo e con un elevato rapporto qualità/prezzo.

    Per entrare all’interno di questa ampia fetta di mercato, Apple ha deciso di creare iPhone SE. Presentato qualche settimana fa, iPhone SE coniuga l’esperienza di iOS ad hardware di ultima generazione, rendendo più conveniente l’accesso nel mondo degli smartphone Apple.

    Ovviamente, il primo calo delle vendite di iPhone della storia non rappresenta un vero e proprio segnale dall’allarme, ma è un avviso sul fatto che il mercato di fascia alta si stia mano a mano saturando e che la concorrenza in ambito smartphone sia sempre più spietata.

    Apple è fiduciosa sul futuro e forse già con iPhone SE riuscirà ad aumentare nuovamente le vendite, ma crediamo che iPhone 7 potrebbe rappresentare il device decisivo per realizzare un nuovo record delle vendite di iPhone.

    620

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AppleiPhone
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI