Samsung Galaxy S3 esplode nel letto di un ragazzino

Samsung Galaxy S3 esplode nel letto di un ragazzino

Tremendo caso che arriva dalla Cina: la giovane Ailun muore a causa di iPhone

da in Cellulari, Mobile, Samsung
Ultimo aggiornamento:

    G3 esploso

    Un Samsung Galaxy S3 è esploso nel letto del proprietario, un ragazzino finlandese di Kajaani che per fortuna non è rimasto ferito da questo inconveniente così inaccettabile per un dispositivo elettronico di uso comune. Come da foto qui sopra, la batteria è letteralmente saltata per aria lasciando un profondo buco nel materasso. Ma cosa è successo? Il figlio si è svegliato a seguito dell’allarme anti-incendio che ha rilevato del fumo e ha lasciato il letto per un pelo: “Abbiamo imparato troppo tardi di caricare gli smartphone solo di giorno e mai vicino a materiali infiammabili o tessuti. Non faremo causa a Samsung perché è un dispositivo vecchio e non ne varrebbe la pena“. In effetti, potrebbe essere una concausa di surriscaldamento dovuto alla carica prolungata, anzianità del dispositivo e un certo malfunzionamento dello stesso e – soprattutto – l’averlo appoggiato su un materiale che probabilmente ha preso prima fuoco e poi ha fatto esplodere la batteria. Ci sono casi ancora più gravi, dopo il salto.

    Ailun muore a causa di iPhone

    Ma c’è una storia ancora più sconvolgente che arrivava tre anni fa dalla Cina: una giovane 23enne di nome Ailun era infatti rimasta uccisa a seguito di un incidente domestico con protagonista iPhone. La ragazza stava per rispondere a una telefonata con lo smartphone collegato alla corrente per la ricarica della batteria, ma non appena ha afferrato il dispositivo ha subito una tremenda e fatale scossa, un vero e proprio elettroshock che ha causato un arresto cardiaco. Inutili i tentativi di rianimarla, nonostante il rapido ricovero in ospedale. Era una hostess della compagnia aerea China Southern Airlines. Apple starebbe indagando sul caso.

    motorola droid x esploso

    Un Motorola Droid 2 è improvvisamente esploso mentre il suo proprietario stava effettuando una chiamata. Sembra una barzelletta di cattivo gusto, uno di quegli esempi di tecnologia abusata che si rivolge contro l’utente, invece è la paradossale verità che di certo non farà piacere ai vertici della società americana.

    Come si può vedere nel fermoimmagine qui sopra che abbiamo ottenuto da un servizio andato in onda negli States su Fox4, Aron Embry (questo il nome del malcapitato), se l’è cavata con una breve degenza in ospedale e il recupero dell’orecchio, ma è stato fortunato. “Non telefonare sempre, altrimenti ti scoppierà in mano quel telefono“, dicono le nonne ansiose e tecnofobe, chissà se pure la grandma di Aron Embry l’aveva avvertito? Fatto sta che il suo nuovo Motorola Droid 2 gli è letteralmente esploso durante una chiamata. Come raccontato dallo stesso Aron Embry, nativo di Cedar Hills, Texas, a Fox4 in Dallas Fort-Worth, aveva acquistato il modello da appena due giorni e stava telefonando prima di entrare in auto: “Ho sentito uno scoppio e non ho sentito dolore inizialmente, poi ho abbassato la mano col telefono e ho sentito gocciolare, ho capito che era sangue“. Si è poi reso conto della gravità osservandosi allo specchio e notando la lesione al padiglione auricolare ridotto malamente. Anche lo schermo del cellulare si era gravemente danneggiato. Aron ha poi raggiunto la moglie a scuola, dove lavora, e lì ha atteso i soccorsi. Aron recupererà l’orecchio, pensate che il Motorola funziona ancora nonostante lo schermo sia KO, la società ha comunicato che contatterà lo sfortunato per le scuse (e risarcimento?).

    Tempo fa si segnalavano diversi casi di iPod e di Cellulari attira fulmine, ecco le foto di un ragazzo folgorato.

    731

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CellulariMobileSamsung Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:26
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI