Recensione Logitech G502 Proteus Spectrum RGB, miglior mouse per produttività e gaming?

Recensione Logitech G502 Proteus Spectrum RGB, miglior mouse per produttività e gaming?

Abbiamo forse raggiunto il punto più vicino alla linea di demarcazione tra mouse da gaming e mouse da lavoro

da in Hardware, Logitech, Recensioni
Ultimo aggiornamento:
    Recensione Logitech G502 Proteus Spectrum RGB, miglior mouse per produttività e gaming?

    Poche persone si soffermano a pensare all’importanza del mouse fino a che non passano da una periferica “standard” ad una decisamente “premium”, per cui abbiamo deciso di portarvi la nostra recensione del Logitech G502 Proteus Spectrum RGB, un mouse ottimale sia per quanto riguarda la produttività al PC sia per quanto concerne una bella sessione di gaming a livelli altissimi. Esiste anche una versione non RGB del G502, ma, potendo acquistare questo, abbiamo deciso di strizzare l’occhio non solo alle performance, ma anche all’estetica del nostro setup.

    Nella scatola

    All’interno della scatola vi sono, in sostanza, due elementi: il mouse ed una scatola contenente 5 pesetti da 3.6 grammi ognuno per migliorare la stabilità del mouse. Vi è, inoltre, un pratico libretto di istruzioni che vi indica il sito internet da visitare per scaricare il software di personalizzazione del vostro G502.

    Alla vista

    G502PSRGB

    Il G502 RGB è di dimensioni medio-grandi con delle forme morbide e, quando non è collegato al PC, il logo Logitech trasparente. La rotella è in metallo e la cosa che ci è subito saltata all’occhio sono i 12 tasti presenti sul mouse, tutti posizionati in maniera da non dare alcun fastidio al giocatore, e la qualità del cavo telato lungo 1.8m che presenta anche un pratico laccetto in velcro per tenerlo fermo al suo posto. Non vi è molto altra da dire, a parte che questo mouse potrebbe spaventare i giocatori che tendono ad utilizzare una “claw grip” ( sembra davvero mastodontico), ma possiamo assicurarvi che Palm o Claw gripper si troveranno bene in egual modo.

    Performance

    Il G502 monta un sensore PMW3366 che va da un minimo di 200 DPI ad un massimo di 12000 DPI, difficilmente utilizzabili, a meno che non usiate una configurazione multimonitor formata da 3 pannelli in risoluzione UHD. La tecnologia Logitech G Delta Zero permette, inoltre, di attutire le accelerazioni troppo brusche del mouse rallentandone la corsa e permettendo di avere una precisione davvero invidiabile. I due tasti principali del G502 sono switch meccanici ( come quelli delle tastiere) ed ogni click è una vera goduria per gli amanti dei suoni da gaming, mentre gli altri tasti sono posizionati in maniera davvero ottimale e, uniti al corpo gommato del mouse, permettono un utilizzo davvero molto comodo di qualsiasi funzione vi possa venire in mente. La rotella, però, è il pezzo che ci dà più soddisfazioni: ogni volta che andiamo a girarla non vi è pericolo di fare una scrollata in più o in meno, in quanto il meccanismo di fermo è uno tra i migliori e più saldi che abbiamo mai provato, per non parlare della possibilità di sganciarla andando a creare una rotazione infinita, molto utili per chi gioca a videogiochi che richiedono un’enorme velocità nel cambio dell’arma. I LED RGB, presenti sia nel logo Logitech che nell’indicatore dei DPI riesce a variare il proprio colore tra 16 milioni disponibili con una leggera tendenza a rendere il bianco azzurrino, ma, a meno che non siate dei maniaci della perfezione e vogliate stare a guardare il vostro nuovo mouse per ore ed ore, non ci farete caso.

    Abbamo utilizzato il G 502 in molti giochi, soprattutto FPS ( CS:GO, DOOM 2016, Assassin’s Creed Unity, Shadow of Mordor, Rise of the Tomb Raider, Battlefield 1) e si è sempre dimostrato preciso e comodo da utilizzare. Molto utile il tasto di mira sul lato sinistro che permette, se tenuto premuto, di passare ad una sensibilità di DPI che avremo precedentemente scelto, così da essere più precisi nelle sezioni più concitate dei videogiochi.

    Software

    software g502

    Il software, scaricabile da sito della Logitech, permette ci customizzare i colori dei LED all’interno del mouse, di programmare ogni singolo tasto con la funzione che preferiamo, regolare i DPI del sensore, creare profili personalizzati e collegarli a determinati giochi o programmi e perfino sincronizzare l’illuminazione del mouse con una tastiera Logitech. Abbiamo trovato molto interessante la possibilità di variare la sensibilità del mouse in base al tappetino utilizzato: abbiamo provato ad utilizzare il Logitech G640, tappetino medio in tessuto, ed un mousepad XXXL che utilizziamo giornalmente, e la differenza si sente, non tanto con DPI bassi, quanto sui DPI a partire dai 3500 in su.

    In conclusione

    Consigliamo il G502 Proteus Spectrum RGB? Se siete dei fanatici dell’estetica e volete un mouse che abbia un solido sistema di illuminazione RGB, un ottimo software di personalizzazione e, a tutto ciò, unisca delle performance davvero al top al di sotto dei 100€, crediamo che dobbiate fare un pensierino su questa periferica. potete trovare il Logitech G502 Proteus Spectrum RGB a circa 75€ su Amazon.it, un prezzo onesto, per un mouse con i controfiocchi.

    902

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN HardwareLogitechRecensioni
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI