Samsung Galaxy Note 7, vendite sospese in tutto il mondo

Samsung Galaxy Note 7, vendite sospese in tutto il mondo
da in Samsung, Samsung Galaxy Note 7
Ultimo aggiornamento:
    Samsung Galaxy Note 7, vendite sospese in tutto il mondo

    Samsung ha sospeso la vendita del phablet Galaxy Note 7. La notizia è giunta attraverso un comunicato ufficiale, in cui l’azienda coreana ha comunicato lo stop alle vendite in tutto il mondo e, allo stesso tempo, ha chiesto agli utenti di evitarne l’utilizzo. Seppur Samsung sia al lavoro per risolvere questa importante problematica, il recente stop alla produzione e adesso lo stop alle vendite hanno fatto precipitare il titolo dell’8% circa in Borsa. Scopriamo più in dettaglio le ultime novità di questa vicenda e se Galaxy Note 7 ritornerà o meno sul mercato, nel breve periodo.

    Samsung, attraverso un comunicato ufficiale, ha dato lo stop alle vendite di Galaxy Note 7 e richiesto agli utenti di evitarne l’utilizzo. L’azienda coreana è al lavoro per indagare su tutti i recenti incidenti che hanno coinvolto l’ultima versione del famoso phablet. Tuttavia, per la sicurezza dei consumatori, Samsung ha chiesto a tutti i partner commerciali, in tutto il mondo, di fermare sia le vendite che le sostituzioni del Galaxy Note 7.

    Come diretta conseguenza, in Borsa il titolo di Samsung è arrivato a perdere fino all’8%. La situazione del nuovo Galaxy Note 7 sembra essere più complicata del previsto e nel momento in cui scriviamo, solamente negli USA, gli utenti possono chiedere la sostituzione del phablet con un altro terminale equivalente oppure ottenere un rimborso del valore pari al prezzo ufficiale.

    Dopo il richiamo a livello globale, Samsung ha deciso di interrompere la produzione di Galaxy Note 7, l’ultimo phablet che nelle ultime settimane ha fatto parlare molto di sé. Infatti, sono innumerevoli i casi in cui Galaxy Note 7 sia esploso a causa della batteria. Anche i dispositivi “sicuri” e acquistati dopo il 21 settembre sembrano aver anch’essi questa problematica. L’episodio più significativo è stato l’esplosione di Galaxy Note 7 a bordo di un aereo della Southwest Airlines, fatto che ha comportata l’immediata evacuazione.

    Nel momento in cui scriviamo, Samsung non ha commentato ufficialmente quest’ultima notizia.

    Tuttavia, un responsabile della produzione di Samsung, non identificato, ha comunicato che il gigante coreano abbia sospeso temporaneamente la produzione, al fine di risolvere i problemi e garantire la protezione dei consumatori.

    I numeri di Galaxy Note 7 richiamati ad inizio settembre sono importanti. Samsung ha richiamato 2,5 milioni di phablet in tutto il mondo, a rischio di esplosione della batteria. Adesso, quindi, sembra che Galaxy Note 7 non ritornerà in commercio verso la fine di novembre, bensì ci può stare che il suo potenziale ritorno sul mercato potrebbe essere all’inizio del mese di dicembre.

    Non resta, quindi, che aspettare e scoprire quale sarà il futuro di Galaxy Note 7, soprattutto dopo i recenti divieti imposti da compagnie aeree e di navigazione.

    565

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN SamsungSamsung Galaxy Note 7
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI