WhatsApp, videochiamate ufficiali per iOS, Android e Windows Phone

da , il

    WhatsApp, videochiamate ufficiali per iOS, Android e Windows Phone

    WhatsApp si rinnova e introduce le videochiamate per tutti gli utenti. La famosa piattaforma di messaggistica acquisita da Facebook ha deciso di rilasciare le videochiamate a tutti gli utenti iOS, Android e Windows Phone. Dopo una lunga attesa che era stata anticipata da alcune indiscrezioni circolate in rete e dall’ultima versione beta, adesso è possibile effettuare videochiamate in modo semplice ed immediato. Scopriamo più in dettaglio come funzionano le videochiamate WhatsApp.

    Videochiamate WhatsApp: come funzionano

    Per utilizzare le videochiamate WhatsApp, gli utenti devono premere il pulsante dedicato alle chiamate, posto in alto a destra in ogni conversazione. A questo punto sarà possibile selezionare se effettuare una chiamata audio o una videochiamata.

    Durante la videochiamata, l’utente può passare dalla fotocamera frontale a quella posteriore e viceversa. Non solo, è possibile impostare la modalità “muto” per il microfono oppure premere il pulsante rosso per terminare la videochiamata.

    L’interfaccia grafica, invece, varia leggermente tra Android e iPhone, soprattutto per quanto riguarda la posizione in cui viene il feed video picture-in-picture, anche le dimensioni dei pulsanti e il loro posizionamento è leggermente diverso.

    Attraverso le videochiamate, WhatsApp desidera conquistare un mercato in rapida crescita e sfidare concorrenti diretti come Skype, FaceTime di Apple, Viber, LINE e Google Duo. Il principale punto di forza dell’applicazione di messaggistica acquisita da Facebook è quello di avere una base di utenza veramente elevata che sta crescendo costantemente, grazie al supporto cross-platform.

    Le videochiamate WhatsApp sono ancora in fase di rollout e con molta probabilità questa nuova funzione sarà disponibile per tutti gli utenti nei prossimi giorni. Ricordiamo, infine, che questa nuova funzione è l’ultima delle novità di WhatsApp giunte di recente. Qualche giorno fa è stata rilasciata l’autenticazione a due fattori in alcune beta, suggerendo un possibile aggiornamento futuro focalizzato principalmente sulla sicurezza.