NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Fujifilm GFX 50S: la nostra prima impressione

Fujifilm GFX 50S: la nostra prima impressione
da in Fotocamere mirrorless, Fujifilm, Recensioni
Ultimo aggiornamento:
    Fujifilm GFX 50S: la nostra prima impressione

    Con una presentazione mondiale che in Europa si è svolta nella dimora di Althorp (in Inghilterra), Fujifilm ha dato il benvenuto alla sua nuova fotocamera digitale mirrorless Fujifilm GFX 50S. Disponibile a partire dal prossimo primo marzo 2017 per una serie selezionata di Paesi – Italia compresa -, questa macchina fotografica con sensore medio formato che abbiamo avuto modo di testare in versione ancora pre-prod (per cui non ancora definitiva) ci ha davvero impressionato grazie all’altissima qualità delle immagini ottenute.

    Tutte le foto delle gallery che vedrete sono state realizzate nella dimora inglese di Althorp, durante un’intera giornata in cui ci siamo spostati tra vari set fotografici e in cui siamo stati guidati da fotografi di fama mondiale e Fujifilm’s Ambassadors.

    Iniziamo scoprendo alcune delle tantissime caratteristiche che fanno della fotocamera digitale mirrorless Fujifilm GFX 50S un prodotto davvero eccezionale nel suo genere. Come abbiamo già accennato, è dotata di sensore medio formato, pari a 43,8×32,9mm (FUJIFILM G Format) da 51,4 Megapixel. Fujifilm reputa, a ragione, la serie GFX come il culmine della sua esperienza in fatto di progettazione ottica e dei circuiti, design e qualità delle immagini e la GFX 50S sembra unire in sé, alla perfezione, tutte queste qualità. Equipaggiata con il processore d’immagine X Processor Pro, la GFX 50S utilizza le simulazioni pellicola di Fujifilm, in modo da riprodurre i colori in una qualità che definire superba non è affatto esagerazione.

    Una delle caratteristiche più soddisfacenti di questa fotocamera digitale mirrorless è quella di avere un’eccellente capacità di catturare la luce (grazie alla grande dimensione di ciascun pixel). Come si può notare dalla nostra gallery dedicata (la trovate più in basso. Ricordiamo che la GFX 50S utilizzata da noi è pre-prod, per cui ancora ottimizzabile prima di uscire ufficialmente sul mercato), le immagini vengono riprodotte con assoluta precisione di ogni minimo dettaglio (anche quando si tratta di soggetti in movimento), restituendo una luce ed un soggetto del tutto naturali e un’incredibile sensazione di tridimensionalità. Oltre alle sue eccezionali caratteristiche tecniche, abbiamo potuto apprezzarne anche l’assoluta leggerezza, maneggiabilità e flessibilità della fotocamera (è fatto in lega di magnesio e pesa 1230 grammi con obiettivo GF63mmF2.8 R WR).

    Coloro che avranno modo di provarla e di acquistarla, apprezzeranno senz’altro anche il display LCD posteriore touchscreen. Apprezzabile, in merito ad esso, anche e soprattutto il fatto che sia rimovibile e adattabile alle esigenze di chi fotografa poiché consente di beneficiare della massima flessibilità durante l’utilizzo della GFX 50S. Chi è solito usare il display posteriore potrà, oltre che utilizzarlo per scattare come meglio crede, controllare immediatamente la messa a fuoco (basta un click su di esso, grazie al quale è possibile anche scattare direttamente la foto) e quindi l’immagine ottenuta. Una volta scattata la fotografia, è poi possibile ingrandirla direttamente sul display LCD (basta utilizzare due dita che allargano l’immagine), in modo tale da controllarla con la massima cura.

    Questi i prezzi indicativi e suggeriti al pubblico da Fujifilm:
    GFX 50S a 7.115, euro Iva inclusa
    GF63MM a 1.625,00 Iva inclusa
    GF32-64MM a 2.545,00 Iva inclusa
    GF120MM a 2.955,00 Iva inclusa

    Oltre alla GFX 50S, Fujifilm ha presentato anche X100F, fotocamera con sensore APS-C X-Trans CMOS™ III da 24,3MP che sarà disponibile a partire da metà febbraio 2017 al prezzo indicativo e suggerito al pubblico di 1.429,99 euro Iva inclusa. Fra le caratteristiche che rendono questa macchina fotografica particolarmente interessante (in basso la gallery della nostra prova) troviamo: X-Processor Pro, processore di elaborazione d’immagine ad alta velocità; mirino Advanced Hybrid Viewfinder; pulsanti e manopole di utilizzo più frequente concentrati tutti sulla destra, in modo tale da avere una maneggiabilità migliore e più comoda.

    L’ultima fotocamera che abbiamo avuto modo di provare (gallery in basso) è stata la Fujifilm X-T20, in uscita a partire da fine febbraio 2017. Estremamente compatta e leggera, la macchina è dotata di sensore APS-C X-TransTM CMOS III da 24,3MP e di processore d’immagine X-Processor Pro. Il suo display touch è inclinabile (per scattare con la massima comodità e precisione), le sue prestazioni dell’AF sono state nettamente migliorate così come quelle del tempo di avvio e della sua capacità di inseguire soggetti in movimento. Per coloro che vorranno acquistarla, questi i prezzi indicativi e suggeriti al pubblico da Fujifilm: X-T20 solo corpo a 919,99 euro Iva inclusa; X-T20 KIT 18/55mm a 1.229,99 Iva inclusa; X-T20 KIT 16/50mm a 1.019,99 Iva inclusa; X-T20 KIT 16/50+50/230mm a 1.229,99 Iva inclusa.

    854

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fotocamere mirrorlessFujifilmRecensioni
    PIÙ POPOLARI