Clash Royale: le migliori strategie per vincere un duello

da , il

    Clash Royale: le migliori strategie per vincere un duello

    Se siete alla ricerca delle migliori strategie per vincere un duello su Clash Royale, siete arrivati nel posto giusto. Come ogni cosa al mondo, prima di eccellere, bisogna fare molta pratica e trovare i propri punti di forza, ma in Clash Royale è possibile utilizzare qualche piccolo trucco strategico per assicurarsi un vantaggio nelle fasi primarie ed in quelle più avanzate del duello.

    Come si gioca a Clash Royale?

    Clash royale king

    Se siete degli appassionati, potete anche saltare questo punto, ma se siete dei neofiti, dovreste imparare le basi prima di tutto. Prima di partire, effettuate il download gratuito di Clash Royale dal Google Play Store o dall’App Store di Apple.

    Clash Royale è un gioco in tempo reale che vede fronteggiarsi due giocatori in un’arena divisa in due metà, in ognuna delle quali sono presenti due torri minori e una Torre della Corona; il giocatore che riesce ad abbattere per primo la Torre della Corona o che distrugge più torri rispetto all’avversario, vince il duello. Entrambi i giocatori hanno a disposizione delle carte che potranno mettere in campo pagando un costo in Elisir, fluido che si rigenera col tempo: le carte più forti, costeranno più Elisir, ma faranno molto più danno rispetto a carte che costano meno risorse. È possibile ottenere nuove carte aprendo le chest che otterremo dopo aver vinto un duello ed il tipo di carte che troveremo sarà influenzato dall’arena in cui ci troviamo. Si parte dall’Arena 1 fino ad arrivare all’Arena Leggendaria e per salire nelle 8 arene che ci troveremo dinanzi, dovremo vincere duelli ed ottenere Trofei. Al fine di evitare che un duello sia sbilanciato, non è possibile che un giocatore di Arena 8 combatta contro uno di Arena 2, ma è possibile che un giocatore appena arrivato in Arena 3 possa combattere con uno ancora in Arena 2.

    Giocare Clash Royale online permette di incontrare giocatori molto abili nel pianificare le proprie strategie, ma aiutandovi con la nostra guida, non dovreste avere problemi a cavarvela egregiamente.

    Clash Royale, pianificare le battaglia

    Si, lo sappiamo che ci sono giocatori che si lanciano allo sbaraglio in un duello senza aver nemmeno controllato il proprio deck e se siete tra questi, sappiate che non va affatto bene. Clash Royale è stato pensato in modo tale che offrisse un certo equilibrio in battaglia sia in attacco sia in difesa, per cui bisogna sempre mettere in campo carte che offrano un elevato DPS (damage per second), ma che, all’occorrenza, possano anche sacrificarsi per permettere un buon recupero di elisir nel frattempo: i Brarbari, il Principe, il Mini Pekka ed il gigante sono carte che consumano un bel po’ di elisir, è vero, ma possono essere utili sia in fase offensiva sia in fase offensiva. Potrete comunque provarle tutte nell’arena di prova e farvi un’idea di quale carta funzioni meglio per voi.

    Clash Royale, attenzione alle orde

    valchiria

    Quante volte giocando a Clash Royale online ci siamo ritrovati circondati da nemici piccoli che venivano distrutti in un sol colpo, ma che, essendo in numero decisamente grande, distruggevano carte del rango del Gigante? Una carta davvero utile in questi casi, che può far fuori fino a 10 nemici non volanti piccoli, è la Valchiria. Questa aggraziata figura può eseguire un attacco roteante con la sua possente ascia da guerra e liberare l’arena o liberare voi stessi da una bruttissima situazione, mentre vocalizza allegramente opere liriche.

    Clash Royale, terra o aria?

    baby dragon

    Ci sono, di base, due tipi di attacchi che potrete sfruttare in Clash Royale: attacchi con carte di terra ed attacchi con carte d’aria. Gli attacchi con carte di terra sono spesso più potenti degli attacchi che arrivano dall’alto, ma, allo stesso tempo, se non sono “ranged” ( cioè effettuati con armi da lancio come gli archi) non riescono a colpire le carte volanti. Al contempo, i nemici volanti fanno meno danno, ma sono più difficili da colpire e, spesso, sono in gruppo, cosa che li rende delle vere pesti. Il nostro consiglio per vincere in Clash Royale è di strutturare il vostro deck in modo che possiate vantare un buon equilibrio di attacchi d’aria e di terra così da far andare al manicomio i vostri avversari.

    Clash Royale, concentrare il vostro attacco

    Mai, e ripetiamo, mai cambiare la rotta del vostro attacco in Clash Royale. Se avete scelto di attaccare la torre di sinistra per prima, dovreste continuare ad attaccare sempre e solo quella per svariati motivi: il primo dei quali è che, cambiando il vostro bersaglio, perderete tempo ed avrete perso energie inutilmente, cosa che non vi potete permettere se giocate a Clash Royale online in Arena 9, per esempio. Il secondo motivo è che arrivando subito alla Torre della Corona potrete concludere il livello più facilmente ed aggiudicarvi un vittoria lampo in molti casi. Consigliamo di attaccare un torre diversa in un solo caso, però, e cioè quello di sviare il vostro avversario con carte deboli in modo che, difendendo la seconda torre, voi possiate, con carte più forti, penetrare subito le sue difese e vincere facilmente il duello.

    Clash Royale, attenti all’elisir

    elixir bar clash royale

    Su Clash Royale, il Gigante, il Principe ed il Pekka sono carte davvero forti che possono distruggere una torre in soli 3 colpi, ma quanto Elisir ci vuole per farli spawnare? La migliore cosa da fare in Clash Royale è trovare carte che hanno un alto potere d’attacco e che consumino poco elisir così da permetterci di far spawnare altri personaggi nel caso ne avessimo bisogno.

    Clash Royale, la pratica rende perfetti, ma anche la fortuna non ci dispiace

    Cominciate a sbloccare e ad aprire ogni chest che potete, perché non saprete mai quando una carta rara o leggendaria potrebbe nascondersi in un baule. Ad esempio, nella primissima chest che noi stessi abbiamo aperto, c’era il Principe che ci ha aiutato a salire di varie arene, per cui basta non demordere, ottenere carte ogni volta che se ne ha la possibilità e, magari, portare con sé la propria zampa di coniglio portafortuna.