NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

AirDrop per iPhone e Mac: cos’è e come funziona

AirDrop per iPhone e Mac: cos’è e come funziona

Una guida su come funziona AirDrop per iPhone e Mac, il servizio che permette di condividere foto, video su due dispositivi sfruttando la connettività bluetooth

da in Consigli Tech, Guide HiTech, iMac, iPhone, Software
Ultimo aggiornamento:
    AirDrop per iPhone e Mac: cos’è e come funziona

    Cos’è e come funziona AirDrop? Si tratta di una funzione che è disponibile all’interno di tutti i dispositivi iOS come iPhone, iPad e iPod Touch, ma anche sui computer con sistema operativo Mac. AirDrop permette di condividere foto, video, siti Web e molto altro ancora tra due dispositivi vicini. In particolare, questa funzione si basa sulla connettività Bluetooth ed è particolarmente consigliata nel caso in cui si condivida file non troppo grandi. In questa guida completa andiamo a scoprire insieme, più in dettaglio, che cos’è e come funziona AirDrop su iPhone, iPad, iPod Touch e Mac.

    AirDrop cos'è

    AirDrop è uno strumento che permette di condividere qualsiasi tipologia di file tra dispositivi di Apple. Disponibile solo per iOS e macOS, AirDrop rappresenta un importante punto di forza, particolarmente apprezzato dagli utenti.

    Prima di scoprire più in dettaglio come funziona AirDrop, è necessario sottolineare come questa funzione è disponibile solamente sui dispositivi compatibili.

    Infatti, al fine di avere AirDrop è necessario possedere un iPhone, iPad o iPod Touch con iOS 7 o versioni successive oppure un Mac con OS X Yosemite o versione successive, come macOS Sierra. Allo stesso tempo, AirDrop funziona in un raggio di circa 9 metri, mentre se il file viene inviato verso un Mac del 2012 o meno recente, è necessario fare clic sulla voce “Non trovi chi stai cercando?” e poi su “Cerca un Mac meno recente“.

    AirDrop come funziona

    Per controllare la presenza e attivare AirDrop su iPhone, iPad o iPod Touch basta fare uno swipe dal basso verso l’alto per accedere al centro di controllo. A questo punto, fai tap sulla voce AirDrop al fine di attivarla. Se hai la necessità di condivdere dati con una persona non presente nell’app Contatti, fai clic sulla voce “Tutti“, altrimenti “Solo contatti“.

    Per attivare AirDrop su Mac, invece, è necessario essere nel Finder e cliccare sul pulsante del Vai, posto in alto. Nel menu che apparirà basta fare clic sulla voce AirDrop per entrare nella finestra dedicata. Come per iOS, per ricevere file da persone non presenti nell’app Contatti è necessario utilizzare “Consenti di trovarmi a“, nella parte inferiore della finestra.

    Ricordiamo che è necessario attivare sia Wi-Fi che Bluetooth al fine di poter condividere file tramite AirDrop.

    AirDrop su Mac

    Ma come è possibile condividere un file da un Mac ad un altro o verso dispositivi iOS? L’operazione da seguire è estremamente semplice ed una volta imparata sarà quasi impossibile dimenticarsela.

    La prima procedura per condividere un file richiede di trascinare sull’immagine del destinatario l’elemento o gli elementi nella finestra del Finder dedicata ad AirDrop. A questo punto, basta premere sul pulsante Invia per completare la procedura di trasferimento.

    In alternativa, puoi seguire questa procedura per condividere dati con AirDrop su Mac:

    • Fai clic con il tasto destro del mouse sul file da condividere
    • Vai alla voce Condividi e fai clic su AirDrop
    • Seleziona il destinatario dalla finestra che si apre
    • Clicca su Fine per completare la condivisione degli elementi

    AirDrop su iPhone

    Vediamo adesso come funziona AirDrop su iPhone, per poter condividere file. In primis è necessario aver attivato su entrambi i dispositivi AirDrop, entrando all’interno del centro di controllo. A questo punto è possibile procedere in questo modo:

    • Fai tap sull’icona Condividi, a forma di quadrato con sopra una freccia verso l’alto
    • Nel menu che si apre, seleziona la voce AirDrop
    • Scegli il nome dell’utente o il dispositivo con cui interagire
    • L’altro utente riceverà un avviso con un’anteprima del contenuto
    • Accettato il contenuto, quest’ultimo sarà visibile all’interno dell’app da cui è stato inviato
    • In caso di rifiuto, il mittente riceve un avviso di rifiuto.

    Infine, è importante segnalare il fatto che AirDrop sia abilitato di default in iOS. L’unico modo per disattivarlo è quello di accedere al centro di controllo e disattivare questo utile strumento manualmente.

    922

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli TechGuide HiTechiMaciPhoneSoftware
    PIÙ POPOLARI