Come creare un falso profilo su Facebook

Creare un falso account Facebook è possibile ed è possibile gestirlo in tutta sicurezza senza rischiare di essere segnalati o commettere un reato passibile di denuncia

da , il

    Come creare un falso profilo su Facebook

    Creare un falso profilo su Facebook si può e lo si può volere per diverse ragioni – che devono restare lecite però. Ad esempio si potrebbe voler creare un falso profilo su Facebook perché si desidera utilizzare il social senza dover esporre la propria persona oppure per visitare i profili senza mostrare il proprio volto e il proprio nome o magari perché si ricopre un determinato ruolo professionale e non ci si vuole esporre in determinate situazioni. Insomma, le ragioni che portano alla creazione di un falso profilo su Facebook possono essere le più varie. Vediamo dunque come poter creare un account Facebook falso e come utilizzarlo.

    Profilo falso su Facebook, cosa fare

    Per creare un profilo falso su Facebook non dobbiamo fare altro che seguire la procedura per creare un account Facebook a tutti gli effetti. Ovviamente abbiamo bisogno di un indirizzo e-mail reale (possiamo crearne uno ad hoc utilizzando Gmail, ad esempio) ma la vera differenza la faranno poi tutti gli accorgimenti che prenderemo per caratterizzare il nostro finto profilo Facebook. Ricordiamo che se palesemente finto, l’account potrebbe essere segnalato e Facebook potrebbe richiederne la verifica, reclamando copia dei documenti di identità. Per cui attenzione a ciò che pubblichiamo e a come utilizziamo il profilo finto.

    Come impostare il falso profilo Facebook

    Per evitare che il nostro falso profilo su Facebook venga segnalato e che Facebook possa richiederci una verifica dell’identità – per confermare che l’account è di una persona reale che non ha scopi illeciti -, dobbiamo adottare qualche accorgimento. Il primo riguarda proprio il nome che scegliamo per il nostro profilo. Più questo è strano e più potrebbe attirare sospetti. Ragion per cui, il consiglio migliore sarebbe quello di utilizzare un nome verosimile (ad esempio Mario Rossi) ma sarebbe anche utile evitare di utilizzare il nome e la foto di personaggi noti.

    Occhio anche alla bio e alle informazioni che si utilizzano. Nella bio possiamo lasciar intendere che il profilo è vero, pur non utilizzando il nome reale della persona che l’ha creato. Per quanto riguarda le informazioni invece (come titolo di studio o località), non siamo costretti a mettere nulla e comunque sarebbe evitabile inserire nostri dati reali. Se proprio non vogliamo, evitiamo di scrivere qualsiasi cosa e lasciamo stare queste info.

    Cerchiamo anche di dare una logica al nostro finto profilo Facebook. Chiediamo l’amicizia in base agli interessi che vogliamo seguire con l’account (ma occhio perché una richiesta di amicizie eccessive potrebbe portare ad una segnalazione da parte degli altri utenti, che potrebbero mettere in guardia tutti gli altri sul presunto pericolo di un account fake), postiamo foto omogenee e non personali (ad esempio cavalli, gattini… evitiamo di postare foto che appartengono ad altri e che mostrano il volto delle persone), scriviamo post verosimili (ad esempio pensieri sparsi, opinioni di attualità o poesie…).

    Fra gli altri accorgimenti da adottare quando si crea un falso profilo su Facebook, c’è anche quello di evitare di chiedere l’amicizia a tutti gli amici e conoscenti del proprio giro: questo potrebbe insospettire tutti. Ricordiamo, infatti, che quando si chiede l’amicizia su Facebook, il destinatario può eventualmente controllare quali sono gli amici che si hanno in comune. Il finto profilo su Facebook può essere sì un momento di “privacy”, libertà e leggerezza ma deve essere sempre gestito con consapevolezza e intelligenza, senza nuocere e infastidire nessuno.