Apple Car: Tim Cook conferma il progetto dell’auto self-driving

Apple si sta lanciando nel settore automobilistico? Decisamente si, come confermato dallo stesso Tim Cook, amministratore delegato della società californiana

da , il

    apple car

    Il progetto della self-driving car di Apple ossia dell’auto che può viaggiare senza intervento di un pilota umano è reale e esistente ed è lo stesso CEO di Cupertino a confermarlo. Tim Cook ha infatti confermato che quello che viene soprannominato Project Titan non è affatto accantonato o, peggio ancora, una chimera. In una recente intervista con Bloomberg, l’amministratore delegato del colosso californiano ha comunicato che nonostante una riduzione del personale su questo segmento commerciale in Ottobre, gli sforzi per costruire un sistema autonomo sono concreti in quanto trattasi della “madre di tutti i progetti di AI“. Questo lavoro di programmazione sarà peraltro utilizzabile su svariati ambiti, non soltanto quello automotive, ma tutto dove si cerca automatizzazione massima. Scopriamone di più.

    Il progetto self driving car di Apple

    Ricordate quando qualche anno fa si vociferava che, in un futuro non molto lontano, le automobili si sarebbero spostate senza avere alla guida nessun conducente? Quel momento è più vicino di quanto possiamo mai immaginare: fonti degne di fiducia hanno informato che Apple sarebbe pronta a lanciarsi nel mercato automobilistico con la sua prima “self driving car” ( automobile che si guida da sola) e ci sono anche delle prove importanti a sostenere questa ipotesi. Sappiamo che anche altre case automobilistiche, in primis Mercedes-Benz e Honda, sono a lavoro su vetture di questo tipo, ma esse sono nomi leader nel settore delle autovetture e sentire che Apple vorrebbe affiancarsi a loro, ci ha decisamente stupito.

    I test a San Francisco

    In un’ex base navale vicino a San Francisco, sappiamo estendersi il circuito di prova più grande e sicuro del mondo (circa 20 miglia di strada asfaltata), sul quale già molte automobili senza pilota sono state testate. Abbiamo prove che Apple stia testando la propria automobile lì? Si. Il team di sviluppo della self driving car non si trova nella propria sede a Cupertino, ma, secondo il Guardian, tutti i membri dello staff si sono spostati di molti chilometri e sono in un palazzo, lontano da occhi indiscreti, per lavorare senza fuga di notizie a questo progetto. Sappiamo, inoltre che, Tim Cook, delegato amministrativo di Apple, è entrato in contatto, in un incontro privato con molti dirigenti di case automobilistiche, tra cui anche Sergio Marchionne, direttore della Fiat-Chrysler, ed ha preso parte, nel 2014, ad un tour alla catena di assemblaggio della BMW i3 per stringere un eventuale partnership. Sappiamo che il progetto dovrebbe avere il nome di Titanium e che molti membri di diverse case automobilistiche sono stati accorpati al progetto; sappiamo che Apple ha sempre posto grande attenzione nel design dei propri prodotti e questo spiegherebbe come mai molti ingegneri e grafici siano stati inclusi in questo lavoro e, come ulteriore prova di ciò, vi sono le affermazioni di Jony Ive in un intervista al The New Yorker, in cui esprimeva tutto il suo disappunto per la nuova Toyota Echo. A cosa sta lavorando Apple? Solo il tempo ci potrà dare delle conferme.