Adobe Flash andrà in pensione nel 2020

Adobe abbandonerà Flash a partire dal 2020. Una decisione inevitabile, anche se la software house continuerà a rilasciare aggiornamenti di sicurezza fino all'ultimo giorno prima dell'addio definitivo

da , il

    Adobe Flash andrà in pensione nel 2020

    Addio ad Adobe Flash. Il famoso software che ha permesso di diffondere in rete giochi e video andrà definitivamente in pensione nel 2020. L’annuncio è stato dato dalla stessa Adobe, che ha sottolineato come fino alla data scelta verranno sempre offerti aggiornamenti di sicurezza essenziali, al fine di impedire che le componenti installate sui browser siano veicoli di distribuzione di virus e malware. Si tratta della fine di un’era, anche se negli ultimi anni l’evoluzione della rete Internet ha comportato un progressivo e inesorabile abbandono di questa tecnologia di Adobe. Andiamo a scoprire qual è la strategia della software house da oggi fino al 2020, data in cui verrà definitivamente abbandonato Flash.

    Adobe Flash, una storia complessa

    Nei primi anni ’90, agli albori di Internet, il team FutureWave realizzò un software denominato SmartSketch. Negli anni successivi, con la crescita di Internet e dell’interesse verso gaming e video, SmartSketch divenne uno strumento dedicato alla creazione di animazioni, denominato FutureSplash Animator.

    Grazie alla compatibilità con il browser Netscape, FutureSplash Animator registrò un tasso di crescita talmente elevato da portare Macromedia all’acquisizione di FutureWave e alla ridenominazione di questo progetto in Flash.

    Negli anni si susseguirono innumerevoli aggiornamenti e nell’aprile del 2005, Macromedia passò nelle mani di Adobe. Da questo momento in poi, Adobe Flash continuerà a catturare l’attenzione degli sviluppatori web, anche se nel lungo periodo Apple e molte altre aziende supporteranno l’adozione di HTML5 come linguaggio di markup per la creazione di pagine, contenuti web, WeGL e WebAssembly.

    Non solo, le innumerevoli vulnerabilità riscontrate all’interno di Adobe Flash porteranno come conseguenza un elevato livello di diffidenza nei confronti di questo programma.

    Adobe Flash, addio nel 2020

    Se nei primi anni 2000, l’adozione di Adobe Flash era diventata universale, YouTube incluso, adesso la rete è nettamente cambiata a favore di altri standard più aperti e compatibili con un’ampia gamma di dispositivi.

    La storia di Adobe Flash terminerà nel 2020, quando il gruppo sospenderà definitivamente il supporto software e anche la sua distribuzione. Tuttavia, fino a quel momento, Adobe continuerà a rilasciare gli aggiornamenti di sicurezza. Nel frattempo, la software house offrirà nuovi tool e soluzioni a tutti gli sviluppatori web e creativi digitali.