Facebook, arrivano le notizie online a pagamento

Facebook ha annunciato che a partire dal mese di ottobre verranno introdotte le notizie a pagamento per gli Instant Articles. La conferma arriva da Campbell Brown, capo del settore news partnership, dopo le indiscrezioni circolate in rete

da , il

    Facebook, arrivano le notizie online a pagamento

    Il popolare social network Facebook sta pensando di lanciare un prodotto per le notizie a pagamento, che si potrebbe basare su sottoscrizioni e abbonamenti. Si tratta di un’importante novità, visto che tutto ciò potrebbe permettere agli editori di creare una sorta di paywall per gli Instant Articles di Facebook, aumentando al tempo stesso gli introiti. Con l’introduzione delle notizie online a pagamento si apre la strada verso un nuovo modo di fruire i contenuti condivisi in rete.

    Notizie a pagamento su Facebook

    La piattaforma social più famosa al mondo, Facebook, sta meditando sulla possibiltà di introdurre una sorta di paywall all’interno della piattaforma. Con questa scelta, coloro che desideranno leggere i contenuti attraverso Instant Articles dovranno pagare una sottoscrizione o un abbonamento.

    Questa indiscrezione è stata confermata da Campell Brown, capo del settore news partnership della piattaforma di Menlo Park. La richiesta dell’introduzione delle notizie a pagamento sembra essere arrivata direttamente dagli stessi editori. Quindi, come capita per alcune testate internazionali e nazionali, a partire dal mese di ottobre, sarà necessario pagare le notizie lette con gli Instant Articles. L’utente, tuttavia, potrà leggere una decina di pezzi liberi nell’arco di un certo periodo per una determinata testata, ma dopo aver raggiunto questo limite verrà richiesta l’attivazione di un abbonamento.

    Ovviamente, nessuno conosce ancora i dettagli precisi, anche se Facebook potrebbe offrire un accesso in blocco o una serie di piccoli abbonamenti a specifiche testate, solo per gli Instant Articles.

    Instant Articles in abbonamento da ottobre

    Come detto in precedenza, le notizie a pagamento partiranno a ottobre 2017. Quest’ultima sarà la prima fase di test con un gruppo ristretto di testate ed, eventualmente, questa iniziativa verrà allargata a livello globale durante il 2018, a patto che i primi risultati siano soddisfacenti.

    Non a caso, Facebook sta cercando di trasformare il proprio ruolo, diventando una sorta di “edicola digitale“, che gestisce i rapporti economici tra testate e utenti. Quindi, non resta che aspettare per scoprire quali saranno le condizioni applicate alle testate, quali saranno le decisioni dei grandi editori e se vi sarà o meno un apprezzamento da parte degli utenti.