Samsung Galaxy Note 8, processore: in uscita con Exynos 9 e Snapdragon 835

Samsung Galaxy Note 8 potrebbe debuttare in commercio con il processore Exynos 9 oppure Snapdragon 835, tutte le anticipazioni

da , il

    Samsung Galaxy Note 8, processore: in uscita con Exynos 9 e Snapdragon 835

    Samsung Galaxy Note 8 andrà a supportare il SoC proprietario Exynos 9? Ci sono forti possibilità che il chipset proprietario andrà ad affiancare Snapdragon 835 come alternativa in determinati paesi per offrire la massima potenza possibile e le prestazioni più muscolose del panorama mobile. La mezza conferma è arrivata nientemeno che da Samsung stessa.

    Come possiamo osservare nell’immagine qui sopra, è apparsa una foto sull’account Twitter ufficiale di Samsung Exynos mostrando la serie Exynos 9 a fianco di un terminale che sembrerebbe di primo acchito Galaxy S8, ma che in realtà è molto più sottile, con bordo superiore ben meno marcato, insomma, sembra il tanto atteso nuovo top di gamma.

    Sembra infatti che la data di presentazione di Samsung Galaxy Note 8 sarà il prossimo 23 agosto così da anticipare sia IFA 2017 sia di almeno due mesi iPhone 8. Ci sarà a bordo anche la nuova penna capacitiva S-Pen e miglioreranno entrambe le fotocamer ossia quella sul fronte e quella sul retro, ma non è ancora chiaro se la principale sarà doppia.

    Le voci su Snapdragon 835

    Samsung Galaxy Note 8 potrebbe andare a montare il SoC Snapdragon 835 a bordo per offrire un’adeguata potenza di calcolo e di prestazioni del processore. Ci sono notizie molto controverse sulle anticipazioni a proposito della scheda tecnica e composizione hardware di Galaxy Note 8 dispositivo che dovrebbe andare a integrare lo scanner delle impronte digitali sotto lo schermo, ma forse anche no dato che una recente fonte interna anonima di Samsung avrebbe smentito questa innovazione, che avrebbe creato un gustoso precedente.

    Le ultime foto rubate di Samsung Galaxy Note 8, infatti, non mostravano affatto la presenza di un modulo per la lettura dei disegni univoci del polpastrello né sul retro – come Samsung Galaxy S8 e Samsung Galaxy S8 Plus – né sul fronte, che era tutto dominato dallo schermo Infinity Display.

    La possibilità dello Snapdragon 836

    Non c’è dubbio che Samsung voglia offrire la più alta capacità hardware possibile per il suo nuovo Samsung Galaxy Note 8 che dovrà sia continuare sulla traccia del cugino S8 (e S8 Plus) sia far dimenticare il brutto flop del precedente Samsung Galaxy Note 7. Motivo per il quale il SoC a bordo dovrebbe essere Snapdragon 836 e non quello Snapdragon 835 che a lungo era stato accostato al nuovo phablet in via di ufficializzazione il prossimo agosto.

    Il nuovo chip dovrebbe garantire prestazioni superlative con la CPU che lavora a una frequenza massima di 2.5GHz, rispetto ai 2.45GHz di clock del precedente Snapdragon 825 e andrebbe a integrare la GPU da 740MHz. Lo stesso chipset dovrebbe peraltro non solo vedersi a bordo del Samsung Galaxy Note 8, ma anche del rivale e connazionale LG V30 così come sui nuovi Pixel di Google.

    In un futuro non così prossimo dovrebbe poi aprirsi la porta al chipset Snapdragon 845 che andrebbe a governare il prossimo LG G7 che non si vedrà prima della primavera 2018 confermando la rotazione tra flagship come portabandiera dei nuovi processori.

    I rumors su Note 8

    Gli ultimi rumors su Samsung Galaxy Note 8 vanno a concentrarsi su particolari del design che sono strettamente connessi a quelli hardware. Dunque, andremo a trovare un Infinity Display con diagonale da 6.3 pollici di diagonale con una risoluzione Quad HD, una Ram da 6 o 8 GB, una memoria interna da 64GB espandibile via microSD e una fotocamera sul retro con doppio sensore, per la prima volta per un modello Samsung.

    Non chiara la posizione dello scanner delle impronte digitali, sul retro come S8 oppure incastonata sul fronte sotto lo schermo stesso? Il tempo ci darà le risposte.

    TUTTE LE ALTRE ANTICIPAZIONI SU NOTE 8 QUI